Articoli dell'autore "Gerardo Porreca"

E-Mail: non disponibile - Pagina personale: non disponibile

21 maggio 2018: Sull’adeguamento continuo del documento di valutazione dei rischi

Il documento di valutazione dei rischi è uno strumento duttile che deve essere adeguato e attualizzato in relazione ai mutamenti sopravvenuti che sono potenzialmente suscettibili di determinare nuove e diverse esposizioni a rischio dei lavoratori.

14 maggio 2018: Sulla responsabilità di due co-datori di lavoro per l'infortunio

La sconsiderata condotta di un DDL che impartisce in cantiere ordini la cui esecuzione ha contribuito al verificarsi di un infortunio è talmente grave e imprudente da interrompere il nesso di causalità rispetto alla posizione del co-datore di lavoro.

09 maggio 2018: I quesiti sul decreto 81: come documentare la formazione pregressa

Come possono i lavoratori del settore agricolo documentare una esperienza pregressa di conduzione di una particolare attrezzatura di lavoro.

07 maggio 2018: Sul diritto del DdL di farsi assistere durante un'ispezione dell’OdV

Gli atti compilati dall’organo di vigilanza in materia di sicurezza sul lavoro nel corso degli accertamenti ispettivi sono di natura amministrativa e extraprocessuale e non necessitano quindi della nomina del difensore di fiducia per il destinatario.

02 maggio 2018: L’obbligo del committente di verificare l’operato dei coordinatori

L’obbligo del committente di verificare che il CSP abbia redatto il PSC non può tradursi nella responsabilità per il suo contenuto sicché la verifica comporta il controllo della sua elaborazione e della sua non evidente inadeguatezza e illegalità.

23 aprile 2018: Sulla possibilità di trasferire gli obblighi di sicurezza al preposto

In tema di infortuni sul lavoro l’esistenza di un preposto, salvo che non vi sia una delega conferitagli con pienezza di poteri, non comporta il trasferimento in capo allo stesso degli obblighi e delle responsabilità incombenti sul datore di lavoro.

16 aprile 2018: La procedibilità dell’azione penale nel caso di inosservanze al DLgs 758

In tema di reati contravvenzionali in materia di salute e sicurezza sul lavoro la violazione da parte dell’organo di vigilanza della procedura amministrativa estintiva prevista dal d. lgs. 758/1994 non è causa di improcedibilità dell’azione penale.

11 aprile 2018: I quesiti sul decreto 81: lavoratore autonomo agricolo

Sull’obbligo o meno per un lavoratore autonomo agricolo di frequentare il corso di abilitazione per la conduzione di una particolare attrezzatura di lavoro di cui all’accordo stato-regioni del 22/2/2012.

09 aprile 2018: Le disposizioni di sicurezza per un cantiere edile intra-aziendale

Ai lavori edili si applicano le disposizioni del titolo iv del d. lgs. n. 81/2008 e l’obbligo di nominare i coordinatori e di redigere i PSC e i POS e non conta che essi siano svolti nell’ambito di un appalto all’interno dell’azienda del committente.

04 aprile 2018: Sulle funzioni di alta vigilanza del CSE

La funzione di alta vigilanza del coordinatore in fase di esecuzione ha a oggetto esclusivamente il rischio generico legato alla presenza in cantiere di più imprese, e non risponde degli eventi riconducibili ai rischi specifici propri dell’attività.

26 marzo 2018: Infortunio di un lavoratore durante l’uso di mezzi di fortuna

Non è ritenuto tale da interrompere il nesso fra evento e condotta colposa del datore di lavoro il fatto che un dipendente, privo delle dovute dotazioni antinfortunistiche, si sia avvalso di mezzi di fortuna per assolvere agli impegni lavorativi.

21 marzo 2018: I quesiti sul decreto 81: datore di lavoro, RSPP e formatore?

Sulla formazione dei lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro da parte del datore di lavoro che svolge direttamente i compiti del servizio di prevenzione e protezione.

19 marzo 2018: Sulla responsabilità del DdL e delle figure intermedie per infortunio

La eventuale responsabilità del dirigente e del preposto per un infortunio non esclude quella del datore di lavoro individuato nel soggetto che il CDA ha incaricato di tutti i poteri e di tutte le responsabilità in materia di sicurezza sul lavoro.

12 marzo 2018: Sulla posizione di garanzia del datore di lavoro di fatto

In materia di prevenzione degli infortuni assume una posizione di garante della sicurezza sul lavoro colui che, pur sprovvisto di regolare investitura, esercita in concreto, impartendo istruzioni e disposizioni, i poteri propri del datore di lavoro.

05 marzo 2018: Sulla corretta individuazione delle responsabilità per un infortunio

Se l’infortunio di un lavoratore accaduto in un cantiere non è avvenuto per errate scelte gestionali di fondo o da difetti strutturali noti ma da una decisione estemporanea assunta durante i lavori la gestione del rischio è di competenza del preposto.

28 febbraio 2018: I quesiti sul decreto 81: RSPP e formatore?

Sulla possibilità da parte del RSPP di un’azienda di formare i lavoratori della stessa in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di rilasciare a questi l’attestato della formazione impartita.

26 febbraio 2018: Sulla responsabilità per l’utilizzo di una scala non conforme

La condotta colposa del lavoratore infortunato non assurge a causa da sola sufficiente a produrre l’evento quando sia riconducibile all’area di rischio propria della lavorazione svolta. Esonera da responsabilità il datore di lavoro solo se è abnorme.

21 febbraio 2018: I quesiti sul decreto 81: obblighi e controlli in materia di formazione

Sulla formazione del datore di lavoro, dei dirigenti e dei preposti dell’impresa affidataria e sull’obbligo del controllo della stessa da parte del committente o responsabile dei lavori.

19 febbraio 2018: Sulla responsabilità del CdA nelle società di capitali per un infortunio

Nelle società di capitali gli obblighi di prevenzione infortuni posti a carico del datore di lavoro gravano indistintamente su tutti i componenti del consiglio di amministrazione salvo il conferimento di una valida delega della posizione di garanzia.

14 febbraio 2018: Obbligo di aggiornamento per l’uso di alcune attrezzature di lavoro

E’ in scadenza il 12 marzo 2018 il termine entro il quale devono aggiornarsi alcuni operatori abilitati alla conduzione di particolari attrezzature di lavoro. Vediamo quali sono.

12 febbraio 2018: La Cassazione sulla rimozione od omissione di cautele antinfortunistiche

La pubblica incolumità da tutelare contro gli eventi lesivi di cui all’art. 437 c.p. comprende anche l’infortunio individuale poiché essa è caratterizzata dalla indeterminatezza dei lavoratori e non dal numero rilevante di quelli esposti al rischio.

07 febbraio 2018: I quesiti sul decreto 81: ASPP e formatore

Sulla possibilità da parte di un addetto al servizio di prevenzione e protezione (ASPP) di formare i lavoratori in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

05 febbraio 2018: Sull'utilizzo prioritario dei DPC rispetto ai DPI

Nei lavori in quota contro il rischio di caduta dall’alto vanno utilizzati prioritariamente i dispositivi di protezione collettiva. l’uso dei dpi è consentito se la protezione collettiva sia tecnicamente impossibile e per esposizioni di breve durata.

29 gennaio 2018: Manomissione di cronotachigrafo: quale normativa si applica?

L’applicazione dell’art. 179 del c.d.s., nel caso che il conducente di un mezzo alteri il cronotachigrafo, esclude la concorrente applicazione dell’art. 437 c.p. per avere danneggiato un impianto destinato a prevenire disastri o infortuni sul lavoro.

24 gennaio 2018: I quesiti sul decreto 81: sul patentino per uso di attrezzature

Sul tipo di abilitazione necessaria per condurre una attrezzatura di lavoro omologata per essere utilizzata sia come escavatore che come gru mobile.

23 gennaio 2018: Sulla responsabilità del direttore dei lavori in materia di sicurezza

Il direttore dei lavori svolge un’attività limitata alla sorveglianza tecnica attinente all’esecuzione del progetto nell’interesse del committente. La sua qualifica non comporta automaticamente la responsabilità per la sicurezza sul lavoro.

15 gennaio 2018: Le responsabilità del preposto e lo svolgimento dei compiti di vigilanza

Il preposto è responsabile dell’infortunio occorso a un lavoratore investito dalle forche di un carrello elevatore condotto da un operatore sfornito della specifica abilitazione se, pur sapendolo, non è intervenuto ad impedire l’uso dell’attrezzatura.

8 gennaio 2018: Sulla responsabilità per l’infortunio di un lavoratore in miniera

Nei lavori in cave o miniere il “sorvegliante di cava” assume la qualità di garante della sicurezza sul lavoro in quanto sovrintende alle attività, impartisce istruzioni, attua le direttive ricevute sicché risponde delle lesioni occorse ai lavoratori.

18 dicembre 2017: Sulla responsabilità per un infortunio derivante da scelte gestionali

Nelle strutture aziendali complesse il garante della sicurezza è il soggetto espressamente deputato alla gestione del rischio ma è comunque da ricondurre alla responsabilità del datore di lavoro l’incidente derivato da scelte gestionali di fondo.

11 dicembre 2017: L’obbligo del committente di richiamare l’appaltatore al rispetto delle norme

Il committente è titolare di una posizione di garanzia autonoma rispetto a quella del datore di lavoro, anche se ad essa subordinata, e ha l’obbligo, in assenza ictu oculi di misure di prevenzione, di richiamare l’appaltatore al rispetto delle norme.

«« « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11  » »»

Articoli da 1 a 30 su 758