Articoli per la categoria: Sentenze commentate

Sicurezza sul lavoro » Rubriche » Sentenze commentate

20 Settembre 2017: Il comportamento abnorme interrompe il nesso di causalità?

Una recente sentenza della Corte di Cassazione relativa al ribaltamento di un’attrezzatura di lavoro si sofferma sul concetto di abnormità e sulle responsabilità in caso di inosservanza di norme cautelari da parte del datore di lavoro.

18 Settembre 2017: Sull’oblazione amministrativa delle contravvenzioni

Il pagamento della sanzione in sede amministrativa effettuato dal rappresentante legale di una società ai sensi dell’art. 24 del d. lgs. n. 758/1994 ha un effetto di estinzione anche a favore di un dipendente contravventore della società medesima.

11 Settembre 2017: Sulla responsabilità del CSE per mancata verifica e coordinamento

Al fine di valutare la corrispondenza tra accusa e sentenza deve tenersi conto non solo di quanto scritto in imputazione ma anche di tutte le ulteriori risultanze probatorie contestate all’imputato per cui ha potuto esercitare il diritto di difesa.

4 Settembre 2017: Sulla definizione di lavoratore alla luce del Testo Unico

La definizione di lavoratore fornita dal d.lgs. 81/2008 fa leva sullo svolgimento dell’attività lavorativa dallo stesso effettivamente svolta nell’ambito della organizzazione di un datore di lavoro indipendentemente dalla tipologia contrattuale.

31 Agosto 2017: Sull’omessa formazione e sulla natura del lavoro subordinato

Una recente sentenza della Corte di Cassazione sul tema della omessa formazione ed informazione del lavoratore e sul diffuso fenomeno del lavoro subordinato mascherato da lavoro autonomo.

28 Agosto 2017: Sull’estinzione dei reati in materia di salute e sicurezza sul lavoro

L’estinzione del reato in materia di sicurezza sul lavoro non opera se il pagamento fatto a titolo di oblazione amministrativa avviene oltre i 30 giorni fissati dal d. lgs. n. 758/94, trattandosi di termine avente natura perentoria e non ordinatoria.

31 Luglio 2017: Gli obblighi in materia di sicurezza del presidente del CDA

Il presidente del CDA e rappresentante legale di una società riveste, agli effetti degli obblighi di sicurezza, la figura di datore di lavoro e di titolare di una posizione di garanzia oggettiva in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro.

27 Luglio 2017: Assunzione di stupefacenti e licenziamento: una recente sentenza

L’assunzione di stupefacenti (cannabis) “in assenza di tossicodipendenza” e senza “alcuno stato di alterazione psicofisica registrato nello svolgimento delle mansioni”: conseguenze sul sistema disciplinare e sul rapporto di lavoro.

25 Luglio 2017: Infortuni in itinere: casi particolari

Una riflessione sulla valutazione dei rischi legati alle circostanze di tempo, di luogo e dell’orario di lavoro dei lavoratori.

24 Luglio 2017: La mancata fornitura della documentazione all’Ispettorato del Lavoro

Il reato della mancata fornitura di notizie all’ispettorato del lavoro si configura in presenza di una richiesta specifica fatta legalmente da parte dell’organo di vigilanza contestualmente a una risposta mancata o carente degli elementi richiesti.

21 Luglio 2017: La Cassazione sul DVR incompleto

Documento di valutazione dei rischi incompleto: per la cassazione si configura la responsabilità amministrativa da reato degli enti.

17 Luglio 2017: Sulla responsabilità del CSE per l’infortunio occorso al datore di lavoro

La sicurezza negli ambienti di lavoro deve essere garantita in ogni caso indipendentemente dal requisito dell’attualità dell’attività e quindi anche in momenti di pausa, riposo o sospensione dei lavori perfino per danni che possono derivare a terzi.

13 Luglio 2017: Il rischio aggressioni ai lavoratori: quali misure adottare?

I protocolli di comportamento, il rafforzamento di organico e locali, le vie di fuga, i vetri blindati, le guardiole chiuse a chiave: esempi di misure di prevenzione dal rischio aggressioni e rapine nelle sentenze di Cassazione.

11 Luglio 2017: Infarto causato dal lavoro: l’azienda è responsabile.

La Cassazione ha riconosciuto che se il “superlavoro” è concausa della morte del lavoratore, l’azienda ne è responsabile.

10 Luglio 2017: La responsabilità del preposto non formato

Il soggetto che accetta le funzioni di preposto e di fatto le svolge è responsabile, in concorso con il datore di lavoro, per l’infortunio occorso a un lavoratore dipendente pur in mancanza della specifica formazione prevista dal d. lgs. n. 81/2008.

10 Luglio 2017: Due sentenze con decisioni apparentemente contrastanti

Nel 2012 la Cassazione ebbe occasione di pronunciarsi sul fatto che un titolare del trattamento aveva installato telecamere, senza attenersi alle regole vigenti. Nel 2017 la Cassazione è tornata sullo stesso tema, dando però un’interpretazione diversa.

6 Luglio 2017: Il Direttore dei Lavori per il Committente e la sicurezza sul lavoro

Con questo contributo si vuole provare a chiarire quale sia il perimetro delle responsabilità del direttore dei lavori per il committente anche alla luce di una serie di pronunce della Cassazione Penale.

3 Luglio 2017: La responsabilità per infortunio accaduto per l’inidoneità di un DPI

Il comportamento del lavoratore infortunato è interruttivo del nesso causale fra l’evento e la condotta del datore di lavoro non perchè è “eccezionale” ma perchè è “eccentrico” rispetto al rischio che il garante della sicurezza è chiamato a governare.

29 Giugno 2017: Quando il comportamento del lavoratore è imprevedibile?

I casi in cui il comportamento del lavoratore è considerato “abnorme”, “imprevedibile” ed “esorbitante” dal processo produttivo e dalla sfera di rischio e quindi è (stato) tale da esonerare gli altri soggetti da responsabilità.

26 Giugno 2017: La responsabilità del RUP per un infortunio in un cantiere pubblico

In tema di sicurezza sul lavoro sussiste a carico del RUP una posizione di garanzia non solo nella fase di progettazione dei lavori quando fa elaborare il PSC ma anche durante il loro svolgimento quando ha l’obbligo di sorvegliare sulla sua attuazione.

19 Giugno 2017: L’obbligo del POS per le imprese di fornitura del calcestruzzo

Sono assoggettate agli obblighi delle imprese esecutrici, e quindi a quello di redigere il POS, anche le imprese che effettuano la fornitura e posa in opera di materiali nei cantieri quali la fornitura e il getto di calcestruzzo con l’autobetonpompa.

15 Giugno 2017: La Cassazione: la formazione “domestica” e “fai da te” non ha valore

In una sentenza del mese scorso la Corte ricorda che non esiste un modello di formazione alternativa a quella prevista dalla legge e che la formazione non può essere sostituita dall’addestramento con affiancamento sul campo. Di Anna Guardavilla.

13 Giugno 2017: Ponteggi, sicurezza del lavoro e rischi di caduta nei lavori in quota

Per il rischio di caduta nei lavori in quota il punto di riferimento non è il piano di calpestio, ma l'altezza del ponteggio sommata a quella del lavoratore avendo come riferimento le mani di chi esegue i lavori. A cura dell'avvocato Rolando Dubini.

12 Giugno 2017: L’opportunità da parte del coordinatore di recarsi in cantiere

Il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione deve recarsi in cantiere nella fase iniziale dei lavori a verificare la rispondenza della sua organizzazione con le soluzioni progettuali previste nel piano di sicurezza e coordinamento. Di G.Porreca.

5 Giugno 2017: La sanzionabilità della mancata informazione e formazione

La condotta del datore di lavoro che non adempia agli obblighi di formazione e informazione dei lavoratori rientra tra le disposizioni la cui violazione, ai sensi dell’art. 55 comma 5 lett. c) del d. lgs. 81/2008, è presidiata da sanzione penale.

29 Maggio 2017: La responsabilità di sicurezza del Presidente del CdA di una società

In una società compete al presidente del CdA, quale datore di lavoro, se non ha provveduto a rilasciare a soggetti terzi una delega, la responsabilità della valutazione dei rischi e della redazione del DVR. Di G.Porreca.

25 Maggio 2017: La formazione dei lavoratori stranieri nelle sentenze di Cassazione

La mancata formazione in lingua comprensibile quale causa di infortunio, la non verifica del recepimento delle procedure, gli incomprensibili documenti in italiano, le mansioni “fluide e indefinite” senza formazione sui rischi. Di Anna Guardavilla.

15 Maggio 2017: La vigilanza del coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione

La funzione di vigilanza del coordinatore per la sicurezza è ‘alta’ ma riguardando la configurazione generale delle lavorazioni non è da confondere con quella operativa demandata al datore di lavoro e alle figure che da esso ricevono poteri e doveri.

11 Maggio 2017: DUVRI, rischi interferenziali e specifici: casi giurisprudenziali

Il DUVRI e i terzi, la differenza tra rischi specifici e interferenziali, la cooperazione dell’appaltatore in mancanza di informazioni sui rischi specifici del committente: due interessanti sentenze di Cassazione Penale. Di Anna Guardavilla.

8 Maggio 2017: Responsabilità del coordinatore per mancata contestazione

Una sentenza relativa a lavori edili in quota con un ponteggio privo di parapetto si sofferma sulla responsabilità del coordinatore per l'esecuzione dei lavori per mancata contestazione. A cura dell’avvocato Rolando Dubini.

«« « 1 2 3 4 5 6 » »»

Articoli da 1 a 30 su 349