Articoli per la categoria: Sentenze commentate

Sicurezza sul lavoro » Rubriche » Sentenze commentate

9 Settembre 2016: Cassazione: responsabilità del delegato del datore e del coordinatore

Corte di Cassazione: responsabilità del delegato del datore di lavoro per aver omesso di verificare l'idoneità delle misure di sicurezza, e del coordinatore per la sicurezza nel cantiere. Commento dell'avvocato Rolando Dubini.

5 Settembre 2016: Sulla responsabilità per un infortunio durante un nolo a freddo

Il titolare di un’impresa che noleggia macchine, anche se mette a disposizione un addetto all’utilizzo delle stesse, non ha l’obbligo di cooperare all’attuazione delle misure di prevenzione che deve adottare un appaltatore. Di G.Porreca.

29 Agosto 2016: Credibilità e probabilità del nesso fra condotta omissiva e evento lesivo

Può pervenirsi al giudizio di responsabilità solo quando risulti certo che la condotta omissiva dell’imputato è stata condizione dell’evento lesivo con ‘alto grado di credibilità razionale’ o ‘probabilità logica’. A cura di Gerardo Porreca.

1 Agosto 2016: Sul criterio di individuazione dei rischi specifici dell’appaltatore

Il rischio negli appalti interni non è specifico dell’appaltatore se per la sua eliminazione basta ricorrere a precauzioni generiche ma quando richiede una specifica competenza tecnica. A cura di Gerardo Porreca.

28 Luglio 2016: La normativa antinfortunistica si applica ai terzi estranei

Cassazione: decesso di estraneo a seguito di abbattimento di albero a causa dell’effetto di “rimbalzo” del tronco. La nozione di ambiente di lavoro. Commento dell'avvocato Rolando Dubini.

25 Luglio 2016: Sul contenuto del documento di valutazione dei rischi

Nel DVR vanno indicate, secondo il d. lgs. 81/08, le procedure per l’adozione delle misure di prevenzione da attuare nonché i ruoli che vi devono provvedere. Di Gerardo Porreca.

19 Luglio 2016: Responsabilità datoriale e ruolo del RSPP

Non si può imporre un divieto nel documento di valutazione dei rischi senza fornire istruzioni alternative. Di Rolando Dubini.

18 Luglio 2016: Su quando deve considerarsi concluso un cantiere temporaneo o mobile

Un cantiere non è da considerarsi concluso soltanto perché sono terminate le opere edili in senso stretto ponendosi tale interpretazione in contrasto con la pluralità delle attività che sono ancora in corso e da coordinare. Di G.Porreca.

7 Luglio 2016: Distacco di lavoro: obblighi di sicurezza e principi giurisprudenziali

I requisiti di legittimità del distacco, la ripartizione degli obblighi prevenzionistici e delle responsabilità civili e penali tra distaccante e distaccatario, la vigilanza sui luoghi in cui il lavoratore distaccato è inviato. Di Anna Guardavilla.

4 Luglio 2016: Sulla responsabilità o meno di un preposto per l’infortunio

Il preposto può rispondere per l’infortunio di un lavoratore se non ha adottato le misure di sicurezza previste, ma non se la carenza che ha portato all’evento è addebitabile a un’errata politica aziendale di competenza del datore di lavoro. Di G.Porreca.

27 Giugno 2016: La non responsabilità del responsabile dei lavori per infortunio

Non può essere fatta discendere automaticamente dalla mera titolarità della sua posizione di garanzia una penale responsabilità del responsabile dei lavori per infortunio occorso in un cantiere edile in difetto di precisi elementi fattuali. Di G.Porreca.

23 Giugno 2016: Somministrazione di lavoro e obblighi di sicurezza dopo il Jobs Act

Le nuove norme del D.Lgs.81/2015 attuativo del Jobs Act sul contratto di somministrazione di lavoro: ripartizione degli obblighi prevenzionistici, potere disciplinare, collegamento con rischi lavorativi e DVR. Giurisprudenza. Di Anna Guardavilla.

20 Giugno 2016: La non corretta elaborazione del documento di valutazione dei rischi

Non si può in un documento di valutazione dei rischi imporre un divieto in relazione alla presenza di un pericolo senza fornire indicazioni sulle misure da adottare onde eliminare o ridurre al minimo il rischio che porti a un infortunio. Di G.Porreca.

13 Giugno 2016: La non responsabilità del CSE per l’infortunio in cantiere

Per individuare la responsabilità del CSE per un infortunio in cantiere occorre verificare se si è trattato di un accidente contingente scaturito dallo sviluppo dei lavori o se riconducibile alla configurazione complessiva della lavorazione. Di G.Porreca.

6 Giugno 2016: Obblighi del datore di lavoro derivanti dall’art. 2087 cc

E’ dovere del datore di lavoro apprestare tutte le misure di sicurezza tecnologicamente esigibili che, se pure non in grado di impedire eventi criminosi a danno dei lavoratori, possano svolgere un’azione dissuasiva. Di G.Porreca.

1 Giugno 2016: Quando il datore di lavoro ha adottato tutte le cautele possibili

Cassazione: Caduta dal tetto del capannone. Assoluzione di un datore di lavoro e di un RSPP: tutte le cautele possibili da assumersi ex ante erano state assunte. Commento dell'avvocato Rolando Dubini.

30 Maggio 2016: L’obbligo di vigilanza del datore di lavoro sull’operato dei lavoratori

La semplicità delle operazioni di lavoro non giustifica l’attenuazione dell’obbligo di vigilanza atteso che il grado di complessità del lavoro da espletare non è in rapporto di proporzionalità diretto con il rischio da proteggere. Di G.Porreca.

23 Maggio 2016: Sulla responsabilità del coordinatore non avvisato dell’inizio dei lavori

Il mancato avviso al coordinatore dell’inizio dei lavori da parte dell’impresa esecutrice non libera lo stesso da eventuali responsabilità per infortunio occorso a un lavoratore se gli stessi erano previsti nella programmazione del cantiere. Di G.Porreca.

16 Maggio 2016: Sul principio della massima sicurezza tecnologica fattibile

Se lo sviluppo delle conoscenze porta all’individuazione di tecnologie più idonee a garantire la sicurezza non è possibile pretendere che l’imprenditore proceda ad una sostituzione immediata di quelle precedentemente adottate. A cura di Gerardo Porreca.

12 Maggio 2016: I membri dell’Organismo di Vigilanza e la responsabilità per infortunio

La Cassazione Penale ha assolto i componenti dell’Organismo di Vigilanza di una S.p.a. ai quali era stato contestato il reato di omissione dolosa di cautele antinfortunistiche (art. 437 c.p.) a seguito di infortunio sul lavoro. Di Anna Guardavilla.

11 Maggio 2016: Sulla condotta imprevedibile per mancato uso del freno a mano

Cassazione: Infortunio a seguito di condotta del lavoratore abnorme e imprevedibile derivante dal mancato uso del freno a mano. Il datore di lavoro non è responsabile. Commento dell'avvocato Rolando Dubini.

9 Maggio 2016: Sulla posizione di garanzia del preposto a tutela dei lavoratori

Il preposto, titolare di una posizione di garanzia a tutela dei lavoratori, risponde degli infortuni occorsi in violazione degli obblighi derivanti da detta posizione purché abbia i poteri necessari per impedire l’evento lesivo verificatosi. Di G.Porreca.

2 Maggio 2016: Sulla non punibilità per la particolare tenuità delle violazioni

È preclusa l’applicazione della causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto in presenza di reati permanenti quali le violazioni alle disposizioni di sicurezza sul lavoro di cui al d. lgs. 81/2008 non rimosse. A cura di Gerardo Porreca.

26 Aprile 2016: Le responsabilità quando non viene nominato un responsabile dei lavori

Se il committente di un’opera edile non si avvale della facoltà di nominare un responsabile dei lavori cui trasferire gli obblighi in materia di sicurezza sul lavoro lo stesso rimane obbligato in proprio e in via principale all’osservanza degli stessi.

21 Aprile 2016: Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza nella Giurisprudenza

La conoscenza dei rischi specifici in relazione all’attività ordinaria e non, la consegna materiale del DVR, la scelta tra la forma cartacea o informatica, il tempo per consultare documenti complessi, l’accesso alle informazioni. Di Anna Guardavilla.

18 Aprile 2016: Sulla differenza fra reato commesso a vantaggio o interesse di un ente

Ai fini della responsabilità amministrativa di un ente un reato è commesso nel suo interesse se oggetto di una valutazione ex ante o a suo vantaggio se da esso deriva ex post un risparmio dei costi. A cura di Gerardo Porreca.

11 Aprile 2016: Categoria omogenea dei requisiti di sicurezza dei luoghi di lavoro

In riferimento all’applicazione delle sanzioni per violazione delle norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, la Corte di Cassazione ha chiarito la nozione di “categoria omogenea dei requisiti di sicurezza dei luoghi di lavoro”. Di G.Porreca.

4 Aprile 2016: Sulla responsabilità per il crollo di un manufatto

Per lesioni derivate dal crollo di un’armatura provvisoria a sostegno di un manufatto risponde il soggetto che ha omesso di predisporre i presidi per impedire il crollo o ne abbia disposto anticipatamente il disarmo. Di G.Porreca.

29 Marzo 2016: La posizione di garanzia del datore per la sicurezza di una macchina

Il fatto che una macchina funzioni a lungo senza problemi e che risulti esente da censure in occasione di ispezioni non esime da responsabilità il datore di lavoro. A cura di Gerardo Porreca.

21 Marzo 2016: Responsabilità e posizione di garanzia del direttore di stabilimento

Il direttore di stabilimento è destinatario iure proprio al pari del datore di lavoro dei precetti antinfortunistici, indipendentemente dal conferimento di una delega, in quanto assume nella materia specifica una posizione di garanzia. Di G.Porreca.

Articoli da 301 a 330 su 573


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!