Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Manifesti AIFOS per la sicurezza: sei quello che mangi

Manifesti AIFOS per la sicurezza: sei quello che mangi
Redazione
 Redazione
 Rischio chimico
16/07/2019: L’attenzione per le sostanze pericolose riguarda anche il settore alimentare: è importante ricordare che le sostanze pericolose sono contenute anche negli alimenti.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Pubblichiamo uno dei manifesti del concorso organizzato all’interno del progetto di collaborazione tra AiFOS e Accademia Santa Giulia e legato alla campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri 2018-2019 “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”.

 

Guarda gli altri manifesti pubblicati:

Allontana il rischio, riconoscilo

Lancio di un dado

Conosci il pericolo. Cancella il rischio

Era un bravo prodotto…

Informati e previeni

Salva il tuo respiro

Scegli le giuste protezioni

Non giocare con la tua vita

La sicurezza non è un gioco

Sconfiggi il mostro con le giuste protezioni

Facciamo luce sui pericoli

Non giocare con il pericolo

Non farti mettere KO

Non lavorare in una bolla
Il pericolo è quotidiano

 

 Pubblicità

MegaItaliaMedia

 

Jessica Giustacchini

L’attenzione per le sostanze pericolose riguarda anche il settore alimentare. Questo manifesto, raffigurando un simbolico gesto, ci ricorda come sia importante ricordare che le sostanze pericolose sono contenute anche negli alimenti. La mela, che tipicamente nelle pubblicità e nelle campagne di prevenzione e salute è simbolo per eccellenza di salute e benessere, in questo contesto ricorda invece la mela avvelenata della celebre fiaba di Biancaneve. Nessuna strega in questo caso agisce sul frutto, ma la mano dell’uomo che nella catena produttiva spesso può sottoporre gli alimenti a sostanze pericolose come pesticidi o conservanti. Il motto “sei quello che mangi” diventa lo slogan perfetto per un manifesto che vuole ricordare a tutti noi, quotidiani consumatori, come sia importante fare attenzione a ciò che consumiamo.

 

 

Per avere i file in alta definizione per la stampa, contattare la Fondazione AiFOS all’indirizzo info@fondazioneaifos.org

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!