Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Manifesti AIFOS per la sicurezza: non farti mettere KO

Manifesti AIFOS per la sicurezza: non farti mettere KO
04/06/2019: Non guantoni da pugile ma dei DPI d’uso comune, dei guanti in lattice che possono utilizzare operatori in diversi settori ma anche qualsiasi persona per le pulizie domestiche o altre operazioni quotidiane.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
 

Pubblichiamo uno dei manifesti del concorso organizzato all’interno del progetto di collaborazione tra AiFOS e Accademia Santa Giulia e legato alla campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri 2018-2019 “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”.

 

Guarda gli altri manifesti pubblicati:

Allontana il rischio, riconoscilo

Lancio di un dado

Conosci il pericolo. Cancella il rischio

Era un bravo prodotto…

Informati e previeni

Salva il tuo respiro

Scegli le giuste protezioni

Non giocare con la tua vita

La sicurezza non è un gioco

Sconfiggi il mostro con le giuste protezioni

Facciamo luce sui pericoli

Non giocare con il pericolo

 

Pubblicità
MegaItaliaMedia

 

Luca Gabrieli

Tra le corde del ring si indossano degli insoliti guanti: non guantoni da pugile ma dei DPI d’uso comune, dei guanti in lattice che possono utilizzare operatori in diversi settori ma anche qualsiasi persona per le pulizie domestiche o altre operazioni quotidiane. La sostanza pericolosa, di un colore verde che tipicamente è associato ai veleni e alla tossicità, viene colpita da un “diretto” della mano destra, che in questo modo, simbolicamente e fisicamente, allontana il pericolo. La mano sinistra, anch’essa munita di DPI è in posizione di guardia: attacco e difesa si incontrano per fronteggiare il nemico. Lo sfondo nero risalta la teatralità della scena e lo slogan riprende il linguaggio del pugilato.

 

 

Per avere i file in alta definizione per la stampa, contattare la Fondazione AiFOS all’indirizzo info@fondazioneaifos.org


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!