Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza

Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
 
Torino, 27 Mar - Oggi trattiamo l’argomento della segnaletica parlando del pittogramma che identifica gli  idranti a muro (manichette).
 
Se andiamo ad approfondire gli aspetti legati alla  segnalazione di tali presìdi il riferimento è alla UNI 7546-8:1986, norma tuttora in vigore in quanto non sostituita dalla  UNI EN ISO 7010.
 
Lo stesso  Decreto Legislativo 81/2008 non riporta all’interno dell’allegato  XXV un pittogramma specifico, ma solo quello generico di “lancia antincendio” ed allora  qualcuno, magari con un po’ di incertezza, ha pensato bene di segnalare una manichetta posta al secondo piano di un albergo, con il più prosaico cartello che vediamo raffigurato nella fotografia di oggi: idrante a colonna soprasuolo (UNI 7546-14) con scritta attacco V.V.F.

Pubblicità
MegaItaliaMedia


 
Un dubbio mi ha attanagliato e riguarda il motivo per cui qualcuno ha posizionato quel cartello in quel luogo: difficoltà nel comprendere la norma ed il significato del simbolo?
 
Forse è più facile pensare che l’addetto incaricato a posizionare la segnaletica avesse in mano alcuni cartelli da piazzare e lo abbia fatto “a sentimento” e poi nessuno abbia controllato. A conferma di ciò altre foto scattate nello stesso hotel con alcuni cartelli “verdi” (fotografie che vedremo in una delle prossime puntate delle immagini dell’insicurezza).
 
Conclusione scontata: tanto il cartello rosso relativo alla presenza di attrezzature antincendio è presente. Il significato poi...
 
 
 
Geom. Stefano Farina, Responsabile Nazionale Comitato Costruzioni di AiFOS
 
 
 
 
Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Rispondi Autore: Mauro Mazzuoli
27/03/2015 (09:02:05)
Il vero problema non è con chi lo ha materialmente messo , l'addetto è stato pagato ma lo ha messo , tutti gli altri che dovevano controllare ( sono tanti, tutti esperti abilitati ecc. ) sono stati pagati molto di più dell'addetto e in realtà hanno solo rubato .

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!