Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Manifesti AIFOS per la sicurezza: il tradimento delle immagini

Manifesti AIFOS per la sicurezza: il tradimento delle immagini
Redazione
 Redazione
 Rischio chimico
10/12/2019: Le etichette di ogni prodotto ci possono informare sulla natura del contenuto, sta a noi saperle leggere e saper agire di conseguenza.

Pubblichiamo uno dei manifesti del concorso organizzato all’interno del progetto di collaborazione tra AiFOS e Accademia Santa Giulia e legato alla campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri 2018-2019 “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro in presenza di sostanze pericolose”.

 

Guarda gli altri manifesti pubblicati:

Allontana il rischio, riconoscilo

Lancio di un dado

Conosci il pericolo. Cancella il rischio

Era un bravo prodotto…

Informati e previeni

Salva il tuo respiro

Scegli le giuste protezioni

Non giocare con la tua vita

La sicurezza non è un gioco

Sconfiggi il mostro con le giuste protezioni

Facciamo luce sui pericoli

Non giocare con il pericolo

Non farti mettere KO

Non lavorare in una bolla

Il pericolo è quotidiano

Stai attento ai segnali di pericolo

Fai attenzione alle indicazioni!

Non scherzare con la tua vita

Vedi di proteggerti!

Salvare la pelle

Make the difference

Il pericolo nascosto

 

Pubblicità
MegaItaliaMedia
 

Elisa Ferri

Il manifesto cita la celebre opera di Renè Magritte “Il tradimento delle immagini” (meglio nota come “ceci n’est pas une pipe”). Come nel quadro surrealista un oggetto è posto al centro dello spazio, su un fondo carta da spolvero e la frase ai piedi dell’oggetto è la negazione dello stesso. Se nel quadro di Magritte il gioco tra oggetto dipinto e parola voleva sottolineare la differenza tra la pipa e la sua rappresentazione, nel manifesto il discrimine tra parola e oggetto è accusatorio: questo non è un sapone, perché contiene sostanze pericolose e potenzialmente dannose per l’uomo. Le etichette di ogni prodotto ci possono informare sulla natura del contenuto, sta a noi saperle leggere e saper agire di conseguenza.

 

 

Per avere i file in alta definizione per la stampa, contattare la Fondazione AiFOS all’indirizzo info@fondazioneaifos.org




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!