Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza: #Viaggiando

Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Brescia, 7 Feb - #Viaggiando è uno degli l’hastag che contraddistingue la vita di chi spesso utilizza la propria vettura od i mezzi di trasporto pubblici per spostarsi per lavoro e le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi partono proprio da un viaggio di lavoro che ho compiuto recentemente e che, come purtroppo spesso capita, mi ha portato ad incontrare un’attività lavorativa eseguita in modo non certamente corretto e rispettoso delle norme e della sicurezza delle persone.

 

 

In breve alcuni cartelli, posti lungo una strada statale, segnalavano che per 3 km ci sarebbero stati mezzi d’opera sulla strada. Fin qui tutto bene, ma pochi metri dopo, in uscita da una curva la sorpresa: la corsia di marcia era occupata da un trattore con rimorchio ed era in corso l’attività di caricamento di tronchi d’albero.

Certamente la segnaletica non era sufficiente a preavvisarci della riduzione della careggiata e della conseguente necessità di portaci sulla corsia opposta.

 

Naturalmente di semafori nemmeno l’ombra (forse sarebbero stati eccessivi per un lavoro di breve durata), ma nemmeno l’ombra di movieri e nemmeno quella di segnali di strettoia, senso unico alternato a vista, nonché delle necessarie (ed obbligatorie indicazioni di cambio di corsia con le regolari frecce, coni e barriera di testata correttamente posizionati).

 

 

Pubblicità
MegaItaliaMedia

 

E mentre ci si avvicinava al rimorchio ecco che l’operatore a bordo del mezzo, brandeggiava un tronco che oscillava pericolosamente. Dopo aver lasciato passare il traffico nel senso opposto (per fortuna scarso) siamo passati con lo sguardo puntato sul tronco che veniva manovrato a ridosso della corsia. Certamente l’operatore è stato formato, è esperto, è bravo, è capace, ecc. ecc., ma le regole son ben altre e la sicurezza, quella vera, un’altra cosa.

 

Oggi vi proponiamo anche un passaggio successivo, qualcuno lo potrebbe definire “multimediale”, ma io lo definirei di approfondimento: questa puntata delle immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no continua sul Canale Youtube di SICURELLOsi SAFETY con il video completo dal quale è stata tratta la sequenza di oggi.

 

 

               

nb. Trattandosi di riprese con telecamere fisse posizionate sulla vettura non vi è distrazione dell’autista.

               

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS   



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!