Per visualizzare questo banner pubblicitario è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To view this ad banner you must accept cookies of the 'Marketing' category

Le immagini dell’insicurezza: tempo scaduto?

Brescia, 29 Giu - A prima vista l’attività manutentiva, documentata delle immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi, sembra ok,
  • la zona del pozzetto aperto è abbastanza delimitata, anche se l’apertura di accesso al pozzetto è rivolta verso le strisce pedonali,
  • la segnaletica è presente, anche se magari le lampade gialle hanno un significato differente e sarebbe stato più corretto posizionare quelle rosse ed anche i coni non sono come previsto dal codice della strada,
  • l’addetto presente ha i d.p.i., anche se non sappiamo effettivamente quali siano quelli previsti per la sua attività.

 

 

Ma è il contesto che lascia perplessi e come dice una nota canzone:

“E non m'annoio e no che non m'annoio

e non m'annoio

io no che non m'annoio e non m'annoio

no che non m'annoio no che non m'annoio

 

Infatti il lavoro del preposto addetto alla sorveglianza di un collega che esegue attività in spazi confinati non è certamente una di quelle dove ci si può annoiare.

 

 

 

Ed invece l’addetto si annoia talmente tanto che, per ovviare alla noia, si siede su un paracarro e si perde nella navigazione del suo cellulare e solo ogni tanto si ricorda del collega nel pozzetto e si alza per andare a vedere che succede.

    “... Tempo ...

    ... Prezioso ...

quando finisce forse ti sarà piaciuto

allora non avrai tempo di liberarti...“

 

Ma non è proprio detto che le conclusioni siano piacevoli ed il tempo per recuperare il collega ci sia ancora: tempo scaduto.

 

 

 

 Pubblicità

Preposti - Aggiornamento quinquennale - 6 ore
Corso online di aggiornamento quinquennale per Preposti di tutti i settori o comparti aziendali.

 

NB. Ma eventualmente il recupero chi lo fa ed in che modo?

  

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Referente Gruppo di Lavoro Costruzioni di AiFOS.

 

 

Fonte: SICURELLO.no: l’evidenza dei mancati infortuni.



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: wilma salvagni30/06/2018 (15:19:00)
il recupero chi lo fa ed in che modo?
Rispondi Autore: Harleysta05/07/2018 (12:27:20)
...dal sublime al ridicolo il passo è breve...

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per condividere questo elemento nei social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To share this element in social networks it is necessary to accept cookies of the 'Marketing' category


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!