Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

I quesiti sul decreto 81: la sicurezza nella manutenzione del condominio

I quesiti sul decreto 81: la sicurezza nella manutenzione del condominio
13/11/2013: Sugli obblighi di un condominio in materia di sicurezza sul lavoro nel caso di lavori di ristrutturazione o manutenzione del fabbricato sociale. A cura di G. Porreca.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità
 
 
Bari, 6 Nov – Sugli obblighi di un condominio in materia di sicurezza sul lavoro nel caso di lavori di ristrutturazione o manutenzione del fabbricato sociale. A cura di Gerardo Porreca ( www.porreca.it).
 
Quesito
Quali sono gli obblighi in materia di sicurezza sul lavoro che devono essere rispettati e quali i soggetti obbligati nel caso in cui un condominio deve provvedere ad appaltare dei lavori di ristrutturazione o manutenzione di alcune parti del fabbricato sociale tenendo presente che gli stessi saranno affidati ad un’unica impresa?


Pubblicità
MegaItaliaMedia
 
Risposta
Nel caso segnalato trattandosi di lavori di ristrutturazione o di manutenzione di un fabbricato si applicano le disposizioni di cui al D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, ed in particolare quelle di cui al Titolo IV dello stesso decreto legislativo riguardante i cantieri temporanei o mobili quale è quello che il condominio in esame si accinge ad installare. Il Titolo IV del D. Lgs. n. 81/2008, infatti, fissa degli obblighi a carico del committente, definito questi dall’art. 89 comma 1 lettera b) come il soggetto per il quale viene realizzata un’opera edile che comporti la installazione di un cantiere temporaneo o mobile, nonché a carico delle imprese esecutrici alle quali il committente stesso va ad affidare l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione o di manutenzione.
 
(…)
 
 
La risposta completa è disponibile per gli abbonati in area riservata:
 
 
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Rispondi Autore: Matteo R.
19/11/2013 (16:09:57)
Quindi il condominio va inteso come Committente, giusto? Ma chi è il condominio? E' forse l'Amministratore del condominio stesso o i singoli condomini? In tal caso la responsabilità coma è ripartita?

Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!