Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Dossier Scuola: i progetti per promuovere la sicurezza in tempi di pandemia

Dossier Scuola: i progetti per promuovere la sicurezza in tempi di pandemia
27/11/2020: Il nuovo Dossier Scuola dell’Inail riporta i più interessanti progetti formativi per favorire il coinvolgimento e la sensibilizzazione di studenti e insegnanti ai valori della salute e della sicurezza nei luoghi di studio, di lavoro e di vita quotidiana.

Roma, 27 Nov – “La scuola ha nella sua natura il carattere di apertura, di socialità, di dialogo tra persone, fianco a fianco. La scuola è specchio della società, e ne riflette le difficoltà, ne riflette le aspettative”. Inoltre la scuola serve “a formare cittadini consapevoli, a sconfiggere l’ignoranza con la conoscenza, a frenare le paure con la cultura, a condividere le responsabilità.

La scuola, la cultura, il confronto continuo sono anche antidoti al virus della violenza e dell’intolleranza, che può infettare anch’esso la comunità se viene ridotta l’attenzione. La scuola è davvero un cammino di libertà, verso la conoscenza, verso la piena cittadinanza. Questa strada è piena di valori e di opportunità, che non sempre riconosciamo subito. Ma quando qualcuno o qualcosa ce li manifesta, allora si compie un salto nella crescita”.

 

A raccontare in questi termini l’importanza della scuola e a ricordare quanto dolorosa sia la sua chiusura, laddove necessaria, è un intervento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, all’inaugurazione dell’anno scolastico 2020/2021 che è premesso e raccolto nel nuovo “Dossier Scuola” 2020 pubblicato nei giorni scorsi dall’ Inail.

 

 

Proprio a partire dall’importante ruolo della formazione scolastica in questi anni i Dossier Scuola ci hanno permesso di conoscere alcuni tra i più interessanti progetti formativi per favorire il coinvolgimento e la sensibilizzazione di studenti e insegnanti ai valori della salute e della sicurezza nei luoghi di studio, di lavoro e di vita quotidiana.

È tuttavia evidente che questo 2020, caratterizzato dall’emergenza COVID-19, sia un anno molto particolare in cui la scuola ha la necessità di comprendere e far comprendere una volta di più il suo ruolo e la sua funzione anche nel favorire e migliorare consapevolezza e prevenzione dei rischi.

 

Nel presentare il documento ci soffermiamo sui seguenti argomenti:

Pubblicità
Agricoltura
Formazione specifica per gli operatori del settore agricolo (D. Lgs. n. 81, 9 aprile 2008, Art. 37 Accordo Stato-Regioni 21/12/2011)

 

Gli obiettivi e i contenuti del dossier scuola 2020

Il Dossier scuola 2020 è nato in una situazione assai complessa, una situazione in cui il livello di diffusione del COVID-19 ha indotto a continue revisioni delle misure da adottare allo scopo di contenere la nuova ondata di contagi in Italia. E per questo motivo la pubblicazione “contiene iniziative e progetti realizzati dalle diverse Strutture Inail, territoriali e centrali, in una prospettiva che ha dovuto realisticamente fare i conti con quanto sta accadendo da circa otto mesi: molti progetti sono stati sospesi, mentre per altri è stato possibile realizzare una versione a distanza”.

 

Nel Dossier vengono, dunque, descritti “i progetti con cui l’Inail, nell’anno scolastico 2019- 2020, ha portato avanti la sua mission educativa e di prevenzione sui temi della salute e sicurezza nella realtà scolastica e alcuni dei progetti disponibili per essere proposti alle scuole anche durante l’anno scolastico in corso”.

Molte attività realizzate dalle strutture regionali e centrali dell’Inail “sono state sviluppate integrando alle nozioni già disponibili legate ai rischi sulla salute e la sicurezza negli ambienti di vita, di studio e di lavoro, anche degli specifici focus sui rischi biologici e più in particolare sul Covid-19 e sulle misure di prevenzione ad esso connesse. L’obiettivo è stato quello di offrire alle figure competenti nella scuola una serie di dati e di strumenti operativi realizzati da esperti e professionisti della materia, che potessero essere di supporto per la formazione e la responsabilizzazione dei più giovani all’adozione dei comportamenti corretti per la tutela di sé e degli altri”.

 

Si indica poi che, rispetto alle modalità didattiche, l’Istituto “sta favorendo e privilegiando l’utilizzo di strumenti di formazione a distanza, ma anche di app e di videogame, che possono continuare a rafforzare nei ragazzi un’attenzione ai temi della salute e della sicurezza con modalità di intrattenimento e di gioco più leggere, ma, allo stesso tempo, più vicine alle abitudini dei giovani e di conseguenza più efficaci”.

 

Il volume include, infine, una sezione sugli investimenti per il rinnovo del patrimonio edilizio scolastico, una raccolta di dati relativi agli infortuni occorsi a studenti e docenti nel triennio 2017-2019 e una piccola rassegna di film sui temi della legalità e della sicurezza a scuola.

 

I progetti per la promozione della cultura della sicurezza

Dal Dossier Scuola riprendiamo, a titolo esemplificativo, alcuni dei progetti presentati.

 

Ad esempio il progetto “Promozione della cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro e in ambito scolastico” portato avanti dalla Direzione regionale Inail Friuli Venezia Giulia per gli alunni della scuola primaria e studenti degli istituti secondari di I e II grado, con l’obiettivo di diffondere tra i giovani studenti la cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, di studio e di vita quotidiana, promuovendo l’assunzione di comportamenti improntati alla prevenzione”.

 

In questo caso i percorsi formativi organizzati per le scuole secondarie di II grado “hanno trattato numerosi argomenti, tra cui: il ruolo e i compiti dell’Inail in materia di salute e sicurezza, il rischio incendio e la gestione delle emergenze, la prevenzione degli incendi in attività a rischio elevato (con rilascio di attestato di idoneità tecnica), i rischi presenti nei cantieri edili (con previsione di esercitazioni pratiche, visite in cantiere e formazione sui dispositivi di protezione individuale di terza categoria e con rilascio di attestato di abilitazione), nozioni teorico-pratiche per l’attuazione delle misure di primo intervento, l’attivazione delle azioni di primo soccorso e l’utilizzo del defibrillatore (con rilascio di attestato di abilitazione). È stato affrontato anche il tema della sicurezza nel comparto agricolo ed è stato realizzato un corso di abilitazione all’utilizzo dei trattori agricoli e forestali. Gli interventi rivolti agli alunni delle classi V delle scuole primarie e delle scuole secondarie di I grado sono stati, invece, volti all’adozione di comportamenti corretti in tema di prevenzione e sicurezza negli ambienti di vita e in strada, oltre a comprendere nozioni basilari di primo soccorso”. E alle classi aderenti “è stata richiesta la creazione di elaborati contenenti messaggi sulla sicurezza rivolti ai coetanei”.

Si indica che dall’avvio del progetto, “sono stati formati 4.721 studenti, di cui 3.851 delle scuole secondarie di II grado e 870 delle scuole primarie e secondarie di I grado”.

 

Un altro progetto interessante è “Sicuri si diventa: a scuola di sicurezza nei percorsi per l’orientamento e le competenze trasversali sicuri”.

In particolare “Sicuri si diventa” è un “videogioco di tipo gestionale, ambientato in uno scenario 3D visto dall’alto che riproduce in modo semplificato tre ambienti produttivi e può essere giocato, individualmente o in gruppo, in modo cooperativo o competitivo. Il game si basa sulla responsabilizzazione del giocatore, che impersona il responsabile junior della sicurezza e propone una sfida. Si ottengono punti dimostrando la propria abilità nel tutelare e mettere in sicurezza i lavoratori, evitando infortuni”.

Scopo del gioco – continua il Dossier - è quello di “evidenziare come l’applicazione delle regole non comporti perdita di tempo o di guadagni, ma al contrario dimostrare come la tutela dei lavoratori favorisca l’efficienza e la crescita dell’azienda”.

 

Questo serious game “non si sostituisce alla formazione obbligatoria prevista, ma è finalizzato ad affiancare il processo formativo sollecitando l’attenzione, la curiosità e il coinvolgimento dei giovani attraverso l’uso di strumenti e linguaggi a loro più familiari”. E il progetto di ricerca, ID 48, è stato realizzato nell’ambito di un bando di ricerca promosso dal Dipartimento di medicina, epidemiologia, igiene del lavoro e ambientale (Dimeila) dell’Inail, dal Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università Alma mater studiorum di Bologna in collaborazione con Ausl Modena, Asl Viterbo, Asur Marche A.V. 4-Fermo.

Il videogioco è scaricabile gratuitamente dal seguente link.

 

Infine, riprendiamo alcune indicazioni sul “Pacchetto didattico sul rischio biologico per la scuola primaria” della Direzione regionale Inail Liguria.

Un pacchetto didattico – per insegnanti e alunni delle scuole primarie - “per informare e sensibilizzare gli allievi sul rischio biologico, al fine di accrescere in loro la consapevolezza del rischio e la conoscenza dei comportamenti corretti volti a prevenire la diffusione di infezioni e malattie”, con un focus particolare dedicato al nuovo coronavirus che in questi mesi “ha trasformato anche le abitudini dei più piccoli”.

 

Si indica che “il linguaggio, semplice ed efficace, è rivolto ai bambini, per renderli consapevoli delle regole che ci preservano da malattie e infezioni nella scuola, così come a casa e al parco. L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto per l’informazione ai bambini delle scuole primarie sui principali fattori di rischio presenti tra le mura domestiche, come il fuoco, l’elettricità, i veleni e il gas, che la Direzione regionale Liguria promuove da diversi anni presso alcuni istituti di Genova e provincia, avendo raggiunto ormai oltre 500 studenti”.

 

L’indice del documento Inail

Concludiamo questa presentazione del Dossier Scuola 2020 riportandone integralmente l’indice:

 

INTRODUZIONE

Prudenza, pazienza e perseveranza

La formazione a distanza, ovvero: ogni difficoltà superata è una facoltà acquisita

 

INAIL PER LA SCUOLA: TRA CENTRO E TERRITORIO

Pacchetto didattico sul rischio biologico per la scuola primaria

Il Diario di SicurEnza

Gli Scacciarischi e le Olimpiadi della prevenzione

Promozione della cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro e in ambito scolastico

La sicurezza 5.0. La sicurezza a portata di click

Navigare in sicurezza.

Percorsi formativi di abilitazione all’uso di trattori agricoli o forestali

La promozione della sicurezza negli istituti tecnici della provincia di Verona

Da Vite spezzate @ scuola di prevenzione

Informazione in-sicurezza? Take it easy, il futuro è nelle tue mani

Formazione per studenti inseriti nei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento: “Studiare il lavoro”

Sicuri si diventa: a scuola di sicurezza nei percorsi per l’orientamento e le competenze trasversali

Flash Safety Lab: un fab lab per l’informazione e la sicurezza

Le nuove applicazioni biotecnologiche: il laboratorio Inail di biotecnologia e sicurezza

Rientro a scuola in sicurezza

Formazione per i dirigenti scolastici: seminario “Salute e sicurezza sul lavoro nelle scuole”

 

IL PROGETTO EUROPEO

Con Napo tutti a scuola di sicurezza

 

SICUREZZA NELLE SCUOLE

Nasce la Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole

DDL Buona Scuola - Edilizia scolastica

 

EDILIZIA SICURA

 

LA SICUREZZA A SCUOLA ATTRAVERSO I NUMERI

 

SCUOLA, SICUREZZA E LEGALITÀ NEL CINEMA E IN TV

 

PUBBLICAZIONI

 

 

Tiziano Menduto

 

 

Scarica il documento da cui è tratto l'articolo:

Inail, Direzione centrale pianificazione e comunicazione, Direzione centrale prevenzione, Direzione centrale patrimonio, Consulenza statistico attuariale, “ Dossier Scuola”, edizione 2020, novembre 2020 (formato PDF, 4.42 MB).

 

 

Vai all’area riservata agli abbonati dedicata a “ Dossier sulla scuola – 2020 - salute e sicurezza”.

 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!