LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano sulla sicurezza sul lavoro, ambiente, security
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi ogni giorno le principali notizie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro!
Iscriviti alla newsletter di PuntoSicuro
Accedi alla Banca Dati
Accedi alla Banca Dati di PuntoSicuroAbbonati alla Banca Dati di PuntoSicuro
X
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

24 febbraio 2017 - Cat: PUBBLIREDAZIONALE
  

Guida in sicurezza: come migliorare la sicurezza stradale


Eventi, convegni e corsi tra febbraio e maggio 2017 per un nuovo progetto che ha l’obiettivo di favorire la diminuzione degli incidenti professionali durante la circolazione stradale.

Pubblicità
L’umana percezione del rischioSupporti per formatori - L’umana percezione del rischio
Esercitazioni di formazione su supporti didattici dedicati all'aggiornamento dei vari soggetti della sicurezza.

 

In Italia oltre il 50% degli infortuni mortali avviene su strada e un infortunio mortale su quattro avviene in itinere. Dove gli incidenti in itinere sono, ad esempio, quegli incidenti che accadono ai lavoratori durante il tragitto verso il luogo di lavoro e nel percorso inverso dopo aver lasciato il luogo di lavoro.

Sono dati che tornano ad ogni rilevazione annuale degli infortuni sul lavoro denunciati all’Inail e che mostrano non solo la problematicità del rischio stradale, ma anche l’inefficacia di molte politiche di prevenzione adottate.

 

Di fronte a questi dati che mostrano la necessità di strategie di prevenzione innovative e di una gestione mirata del rischio stradale da parte delle aziende, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro ( AiFOS) ha predisposto un nuovo progetto dal titolo “Guida in sicurezza” con l’obiettivo di favorire la diminuzione dell’incidentalità per lavoro durante la circolazione stradale.

 

L’Associazione AiFOS, che svolge attività di ricerca e realizza iniziative in materia di sicurezza sul lavoro, ha dunque predisposto, in collaborazione con diversi enti di formazione, un progetto che si rivolge alle aziende, agli imprenditori, ai dipendenti e collaboratori che operano sul territorio.

Un progetto che tiene conto anche dei risultati di alcune ricerche che mostrano come, riguardo al rischio stradale, chi guida per lavoro si trovi spesso a rischiare di più di chi è alla guida per altri motivi. Esiste insomma un “effetto flotta”: chi guida un veicolo appartenente a una flotta aziendale ha un coinvolgimento maggiore in collisioni e tende a superare con maggiore frequenza i limiti di velocità, a guidare in stato di sonnolenza o, più in generale, a violare le regole.

 

Proprio per affrontare il tema della di prevenzione, con particolare attenzione alle buone pratiche di guida in sicurezza nel trasporto merci su gomma, il nuovo progettoGuida in sicurezza” prevede due diversi convegni organizzati da AiFOS.

 

Il primo convegno, dal titolo “ Guidare in sicurezza: agevolazioni e quali obblighi di legge per le aziende?” e organizzato in collaborazione con HRX-Driving School, si terrà a Torino il 28 febbraio 2017,dalle 14.30 alle 17.30, presso CNH Industrial Village, strada Settimo, 223.

 

Il secondo convegno, dal titolo “Cambia marcia! La prevenzione del rischio stradale”, si terrà invece a Bresciail 3 aprile 2017, dalle 14.30 alle 17.30, presso Palazzo CSMT, Università degli Studi di Brescia, Via Branze 45.

 

In entrambi i convegni si affronteranno diversi temi: dai comportamenti adottati alla guida all’uso di alcol, droghe e farmaci, dagli obblighi agli strumenti di agevolazione per le aziende, dal monitoraggio degli autisti ai modelli di formazione.

 

I convegni in programma sono a partecipazione gratuita, ma con iscrizione obbligatoria, e ai partecipanti verrà consegnato un attestato di presenza valido per il rilascio di n. 2 crediti per Formatori area tematica n.2 (rischi tecnici), RSPP/ASPP, RLS, Coordinatori alla Sicurezza.

 

Il progetto “Guida in sicurezza” prevede tuttavia anche la realizzazione di due corsi di formazione.

 

Il primo corso, dal titolo “Guida in sicurezza”, è rivolto a formatori, RSPP, ASPP, Consulenti alla sicurezza, e si terrà in diverse sedi: 

- Forlì, 10 marzo 2017;

- Torino, 6 aprile 2017;

- Chignolo Po (PV), 3 maggio 2017;

- Misano Adriatico (RN), 23 maggio 2017.

Si tratta di un percorso formativo che vuole promuovere il tema di guida in sicurezza fornendo le nozioni utili per l’impostazione di comportamenti in grado di ridurre gli infortuni, diminuire i costi sociali e promuovere la sicurezza sul territorio.

È prevista 1 ora in modalità e-learning e 8 ore in presenza attraverso due moduli:

- Modulo 1 in aula: i rischi connessi alla guida;

- Modulo 2 in pista: prove pratiche con esercizi di guida.

I crediti formativi: 6 ore per RSPP e ASPP, 6 ore per Formatori qualificati area 2.

 

Il secondo corso, dal titolo “Qualificazione del formatore per istruttori di guida sicura”, è invece un corso rivolto a istruttori di guida sicura e si terrà in due sedi:

- Roma, 21, 22 e 23 febbraio 2017 con esame finale il 28 febbraio 2017;

- Brescia, 14, 15 e 16 marzo 2017 con esame finale il 22 marzo 2017.

Il corso si propone di fornire ai partecipanti nozioni utili a realizzare, progettare ed erogare percorsi formativi relativi ai rischi connessi alla guida di veicoli. Durante il corso verranno privilegiate tecniche didattiche attive che, tramite il coinvolgimento dei partecipanti, agevoleranno l’apprendimento e l’acquisizione di metodi, strategie e strumenti.

Sono previste 2 ore in modalità e-learning, più 24 ore in presenza ed esame finale.

I crediti formativi: 12 ore per RSPP e ASPP, 6 ore per Formatori qualificati area 1, 6 ore per Formatori qualificati area 2, 6 ore per Formatori qualificati area 3.

 

Il link relativo al progetto per l’iscrizione ai convegni e/o ai corsi…

 

Per informazioni:

Direzione Nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - convegni@aifos.it - formarsi@aifos.it



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Forum PuntoSicuro

QUESITI? proponili nel FORUM

 


Commenta questo articolo!


Rispondi Autore: Harleysta24/02/2017 (08:40:18)
...ma adoperare il buonsenso no?

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: