Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

4° Congresso Europeo su Behavior-Based Safety

18/03/2010: Coniugare Sicurezza Comportamentale e Produttività: questo il tema del prossimo congresso sulla Behavior-Based Safety (B-BS). A Venezia dal 14 al 16 aprile. L’ingresso è gratuito e fornisce crediti formativi per RSPP, medici e psicologi.
google_ad_client




L’avvio del processo di Behavior-Based Safety (B-BS) produce in media una riduzione degli infortuni del 54% (Sulzer-Azaroff and Austin, 2000). La forza del protocollo di B-BS sta tutta qui, nella sua efficacia, misurata. E’ per questo che già dal primo congresso del 2006 la società scientifica europea della BBS, AARBA, ha trovato grande apertura da parte delle imprese e delle istituzioni nei confronti del processo di sicurezza basata sui comportamenti.


---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



Temi dell’edizione 2010
Legare motivazione e formazione di sicurezza alla produttività. E’ questo il titolo e l’oggetto della 4° Edizione del Congresso Europeo di B-BS. Dwight Harshbarger nel 2006 lo aveva già spiegato in modo chiaro, presentando il suo lavoro di ricercatore e direttore generale del Cambridge Center for Behavioral Studies: “Dove c’è la B-BS si lavora in modo migliore e più produttivo, al di là della riduzione del numero degli infortuni”. Chi oggi ha studiato o applicato il protocollo di B-BS lo sa, perché ha sperimentato il nesso tra la Behavior-Based Safety e il Performance Management, metodologie entrambe derivanti dalle scienze comportamentali di sfruttano tutto il patrimonio di tecnologie e scoperte, frutto di quasi un secolo di sperimentazione. Ottenere grandi risultati di produzione e contemporaneamente di sicurezza grazie alle stesse metodologie di human engineering e con le stesse risorse umane significa mettere l’impresa in condizione di dedicarsi alla produzione di ricchezza, senza destreggiarsi tra rinunce e alchimie etiche, economiche o legali. I risultati economici e di sicurezza dell’impresa dipendono da infrastrutture, macchinari, conoscenze. Tre cose reperibili quasi ovunque, da chiunque e allo stesso prezzo. A fare la differenza sono rimasti i comportamenti; unica variabile del processo produttivo non reperibile in vendita. La sola capace di migliorare qualsiasi performance, produttiva o di sicurezza fa lo stesso, anche di 10 o 100 volte (A. Daniels, 2006).
Per questo il congresso dedica al tema della sinergia tra produttività e sicurezza la prima grande plenaria, ad accesso gratuito.

La B-BS e le Istituzioni
In questi anni AARBA, società scientifica senza scopo di lucro, ha stretto collaborazioni importanti con le istituzioni, prima fra tutte ISPESL. Nell’accordo firmato tra i presidenti Fabio Tosolin (AARBA) e Antonio Moccaldi (ISPESL) i due enti si impegnano a promuovere la diffusione del protocollo di Behavior-Based Safety e, più in generale, della sicurezza comportamentale nei luoghi di lavoro, a definire le linee guida in tema di formazione e consulenza sulla Behavior-Based Safety e a rendere il protocollo un Sistema di Gestione e Buona Prassi di Sicurezza.
Allo sviluppo del protocollo in Italia sarà dedicata un tavola rotonda moderata da Massimo Cassani (Ambiente&Sicurezza – Il Sole 24 Ore) con i massimi rappresentanti di INAIL, ISPESL e sindacati.
Oggi il ruolo della B-BS e in genere dei metodi basati sull’evidenza non è forse ancora ben definito dal legislatore, per la sicurezza, diversamente da quanto accade fortunatamente per altre branche quali la medicina, dove la formazione necessaria e soprattutto i metodi adottabili sono esclusivamente quelli di provata e documentata efficacia. Il Congresso Europeo sarà dunque un momento fondamentale per integrare il protocollo – riconosciuto dalla comunità scientifica – con la legge italiana in tema di sicurezza. Naturalmente, come nelle edizioni precedenti, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano non mancherà di dare il Suo sostegno all’iniziativa.


Programma del congresso

In questa 4a edizione AARBA e ISPESL hanno deciso di realizzare un Congresso articolato in tre giornate, con due sessioni plenarie e quattro simposi, di cui uno dedicato esclusivamente agli esperti qualificati in B-BS del Repertorio Italiano della B-BS, che oggi sono più di 130.
Anche quest’anno, i relatori del congresso sono i migliori esperti e accademici in ambito B-BS . Alla conferme di molti dei pionieri della B-BS, già intervenuti fin dalla prima storica edizione del 2006, come John Austin della Western Michigan University, si aggiungono altri speaker illustri relatori: Dominic Cooper, ex professore dell’Indiana University e autore di 5 libri e 150 articoli frutto della sua ventennale esperienza in B-BS; Judith Komaki, professoressa alla Baruch University, che ha dedicato la sua vita da ricercatrice a studiare i meccanismi della safety leadership, Don Nielsen che porterà la sua esperienza di applicazione nelle strutture sanitarie
Il congresso è rivolto imprenditori, direttori di stabilimento e di produzione, HR Manager, HSE Manager, responsabili e addetti del servizio di prevenzione protezione ( RSPP e ASPP), rappresentati dei lavoratori per la sicurezza (RLS), ingegneri della sicurezza (studenti, ricercatori, liberi professionisti), accademici, consulenti, formatori, enti di certificazione, medici del Lavoro, psicologi. Il Congresso è accreditato per conseguire punteggio per la formazione continua degli RSPP, oltre che di medici e psicologi (ECM).
 
 
La brochure con il programma (formato PDF,  1.45 MB).
 
 
PDC
 
 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!