Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Scienza e tecnica applicate alla sicurezza sul lavoro

Redazione
 Redazione
 Industria
10/12/2009: Disponibili gli atti del convegno “La scienza e la tecnica rendono sicuro il lavoro” organizzato da ISPESL e CNR. La ricerca scientifica, la sicurezza sul lavoro e il dialogo fra mondo della ricerca, mondo delle aziende e mondo istituzionale.
google_ad_client

Il 29 e 30 ottobre 2009 si è svolto a Genova il convegno organizzato da ISPESL - Dipartimento di Genova, ISPESL-DIPIA (Dipartimento Installazioni di Produzione e Insediamenti Antropici) e CNR-IMATI (Istituto di Matematica Applicata e Tecnologie Informatiche) intitolato "La scienza e la tecnica rendono sicuro il lavoro".

Durante il convegno – i cui atti sono stati pubblicati sul sito dell’Ispesl – sono stati mostrati gli orientamenti della ricerca scientifica con le possibili applicazioni e le esigenze che emergono dalle esperienze operative nei vari settori, in modo da stimolare un dialogo costruttivo fra mondo della ricerca, mondo delle aziende e mondo istituzionale.
In particolare in settori come cantieristica, siderurgia, logistica, costruzioni, la ricerca scientifica e tecnologica ha infatti migliorato la conoscenza dei pericoli e sviluppato particolari soluzioni tecniche per prevenirli e controllarli.


---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



Uno dei focus più significativi del convegno ha riguardato la possibilità di migliorare la sicurezza del lavoro utilizzando i risultati della ricerca in ambito ICT (Information & Communication Technologies), di cui il dipartimento ICT del CNR è uno dei maggiori protagonisti.

Gli atti relativi agli convegno:

Affidabilità e valutazione del rischio
- “Ricerca sperimentale per lo sviluppo della normativa di sicurezza”, M.Carcassi (formato PDF, 2.5 MB);
- “La sicurezza degli impianti criogenici - Tecnica e normativa”, V.Mazzocchi (formato PDF, 662 kB);
- “Ricerca modellistica ed applicazione per la valutazione delle conseguenze negli impianti a rischio di incidente rilevante”, A.Pelliccioni, C.Gariazzo (formato PDF, 1.6 MB);
- “Lo sviluppo di tecnologie emergenti e l’affidabilità impiantistica”, Paolo Pittiglio (formato PDF, 303 kB);
- “La sicurezza nel controllo delle emissioni pericolose”, Dott. Ing. Tomaso Vairo (formato PDF, 2.5 MB).

Esperienze "SEVESO"
- “S.G.S. negli stabilimenti ad alto rischio di incidente rilevante” (formato PDF, 80 kB);
- “Il miglioramento dei livelli di sicurezza del lavoro e performance aziendale derivanti dall'applicazione di S.G.S.L.”, Inail Liguria (formato PDF, 1.2 MB).

Modelli di gestione
- “Gestione della documentazione di sicurezza negli impianti industriali”, P. Bragatto (formato PDF, 885 kB);
- “Il sistema di gestione OIMS, sue basi teoriche, risultati operativi e sviluppi in corso”, Francesco Ferrarini (formato PDF, 345 kB);
- “Metodologie di supporto decisionale per l'ottimizzazione delle attività di controllo”, Ing. Maria Grazia Gnoni (formato PDF, 637 kB);
- “Gestione della sicurezza nei gruppi ERG”, Ing. Sebastiano Spampinato (formato PDF, 853 kB).

 


Esperienze di gestione
- “La valutazione del rischio nel settore portuale: l'esperienza genovese”, R. Carcassi (formato PDF, 1.16 MB);
- “L'applicazione della Seveso in un deposito di prodotti chimici”, Ansaldo Energia (formato PDF, 2.16 MB);
- “Prevenire anche la fatalità: l'esperienza in una industria a rischio incidente rilevante”, Ing. Gianfranco Peiretti (formato PDF, 687 kB);
- “Safety on-line: sistema integrato per la gestione della safety in conformità alla OHSAS 18001”, Claudio De Frenza e Roberto Venuti (formato PDF, 2.28 MB).

Conoscenza della sicurezza
- “Rivivificare la conoscenza e prevenire gli incidenti”, Patrizia Agnello e Silvia Ansaldi (formato PDF, 2.27 MB);
- “Le tecnologie del semantic web per la gestione dei documenti in ambito distribuito”, Riccardo Albertoni (formato PDF, 1.39 MB);
- “Il recupero della conoscenza e valorizzazione dell'esperienza operativa (dalla pratica delle ispezioni alle frontiere della ricerca semantica)”, Marina Monti (formato PDF, 2.55 MB);
- “La rappresentazione digitale delle parti meccaniche nell'attività di certificazione dell'Istituto”, Andrea Tonti e Paolo Bragatto (formato PDF, 3.09 MB).

Innovazione nella sicurezza
- “Il ruolo del CNR nella Piattaforma Tecnologica Nazionale sulla sicurezza SERIT”, Dr. Luca Papi (formato PDF, 751 kB);
- “Esperienza Carmagnani”, Carmagnani (formato PDF, 533 kB).

Soluzioni dalla ricerca
- “Dispositivi di protezione collettiva ed individuale: una protezione per il lavoratore e non solo”, Luigi Cortis (formato PDF, 460 kB);
- “Riconoscimento di volti con tecniche 3D per controlli di sicurezza”, D.Giorgi, M.Attene, G. Patanè, S. Marini, C. Pizzi, S. Biasotti, M.Spagnuolo, B. Falcidieno e Lisa Usai (formato PDF, 1.59 MB);
- “La ricerca nel campo dell'acustica e le ricadute prevenzionistiche”, Pietro Nataletti (formato PDF, 2.24 MB);
- “Due soluzioni tecnologiche per la previsione e gestione degli incidenti sul luogo di lavoro: D.P.I. reminder e microchip di primo soccorso” (formato PDF, 3.12 MB);
- “Applicazione delle reti neurali per il controllo delle prestazioni ambientali e l'identificazione tempestiva dei malfunzionamenti negli impianti di processo”, Alberto Servida e Paolo Moretti (formato PDF, 3.13 MB).
 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!