Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Un archivio di buone pratiche sulla sicurezza nei cantieri

Redazione
 Redazione
 Edilizia
19/06/2008: Disponibile on line una raccolta di buone pratiche per lavorare in sicurezza nei cantieri edili. Lavori in elevazione, solai, scavi, tetti, impianti elettrici, macchine e attrezzature.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità

Safetynet, rete regionale dedicata alla prevenzione e promozione della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro promossa dalla Regione Veneto, ha messo a punto sul suo sito una rubrica dedicata alle buone pratiche nei cantieri.

---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----






In questo spazio sono rese disponibili schede in formato PDF e filmati relativi alle “buone pratiche per lavorare in sicurezza documentate nella realtà dei cantieri, condivise da Imprese, Coordinatori della Sicurezza, Tecnici di cantiere e dai Servizi di Prevenzione e Vigilanza”.
 
Le buone pratiche, raggruppate per fase lavorativa, attualmente disponibili sono:
 
- Lavori in elevazione (scale; getto dei pilastri; distacco degli impalcati dalla costruzione; ponteggio perimetrale di protezione; passerelle e andatoie; parapetti; ancoraggio ponteggio; montaggio ponteggio perimetrale; rischio di caduta dall'alto);
- Solai (procedure per la posa solai in sicurezza);
- Scavi (rischio di seppellimento);
- Tetti (deposito di materiali in altezza);
- Altro (impianto elettrico di cantiere; interferenza tra mezzi di sollevamento; macchine, impianti ed attrezzature)
 
Le schede - chiare, sintetiche e ricche di immagini di buone e cattive pratiche – in relazione ai singoli temi e dopo una descrizione del contesto produttivo analizzato, presentano:
- una analisi e valutazione di rischi (nel caso di una scala non sicura, ad esempio, si indica la causa dell’insicurezza);
- i riferimenti normativi;
- le soluzioni sicure;
- i rischi residui;
- eventuali considerazioni finali.
 
 
 
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!