Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza: la cura dei particolari!

Le immagini dell’insicurezza: la cura dei particolari!
28/02/2020: Nell’indossare i DPI di protezione la cura dei particolari può essere vitale. Non basta avere i guanti per essere protetti dal rischio biologico nei laboratori, bisogna anche indossarli correttamente!

Brescia, 28 Feb - L’intervento di oggi non vuole colpevolizzare nessuno, ma semplicemente far rilevare come certe volte anche i piccoli gesti possono risultare importanti nella propria tutela e nella salvaguardia della propria salute e di chi ci sta attorno (famigliari, utenti, …).

 

Naturalmente tutto nasce dal periodo che si sta vivendo con il rischio di contagio da agenti biologici ( CoronaVirus per intenderci), tutti i media ed i telegiornali ci propongono quotidianamente ore ed ore di servizi, approfondimenti, dibattiti, collegamenti e quant’altro.

 

E la riflessione relativa alle immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi, parte proprio da uno dei servizi messi in onda da uno dei maggiori telegiornali italiani.

 

Si parla di verifica dei “tamponi”, si parla di laboratori diagnostici e le immagini che vanno in onda sono quelle che vedete nelle foto: un’operatrice che sta eseguendo un’attività di laboratorio si è tutelata indossando i guanti di protezione.

 

 

Peccato che un particolare salta subito all’occhio: I guanti non risultano indossati correttamente in quanto preventivamente non è stato tolto il braccialetto (od orologio) e di conseguenza la protezione è quasi totalmente inefficace ed a rischio danneggiamento.

 

 

Pubblicità
MegaItaliaMedia
 

Immagino già le osservazioni:

  • Magari erano immagini di archivio! Ma le procedure per indossare i guanti, rimuovendo prima ogni tipo di monile ed oggetti personali, esistono da anni;
  • Probabilmente si tratta di una finzione, solo per effettuare le riprese! Ma se parliamo di operatori all’interno dei laboratori (ed in quel caso il servizio mostrava un laboratorio molto ben attrezzato) il gesto di togliersi i monili e di indossare correttamente i guanti dovrebbe essere automatico;
  • Probabilmente la fretta per girare il servizio! Ricordiamoci che molte volte la fretta è cattiva consigliera ed il messaggio che viene trasmesso non è certo di quelli positivi.

 

Chiudo questa riflessione

  • ricordando che più volte il Ministero della Salute ha ribadito la necessità di prestare particolare attenzione anche ai “particolari”;
  • riprendendo il testo della Circolare del 22 febbraio 2020 (Ministero della Salute - DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE SANITARIA - UFFICIO 5 PREVENZIONE DELLE MALATTIE TRASMISSIBILI E PROFILASSI INTERNAZIONALE), dove – tra gli altri aspetti –richiama l’attenzione sulla necessità di assicurare la formazione del personale sanitario sulle corrette metodologie per indossare e rimuovere i DPI e  si raccomandano – per gli operatori a rischio  - le seguenti procedure di vestizione/svestizione, rispettando le sequenze di seguito indicate.

- Vestizione: nell’antistanza/zona filtro:

1. Togliere ogni monile e oggetto personale. PRATICARE L’IGIENE DELLE MANI con acqua e sapone o soluzione alcolica;

2. Controllare l’integrità dei dispositivi; non utilizzare dispositivi non integri;

3. Indossare un primo paio di guanti;

4. Indossare sopra la divisa il camice monouso;

5. Indossare idoneo filtrante facciale;

6. Indossare gli occhiali di protezione;

7. indossare secondo paio di guanti.

- Svestizione: nell’antistanza/zona filtro:

Regole comportamentali

- evitare qualsiasi contatto tra i DPI potenzialmente contaminati e il viso, le mucose o la cute;

- i DPI monouso vanno smaltiti nell’apposito contenitore nell’area di svestizione;

- decontaminare i DPI riutilizzabili;

- rispettare la sequenza indicata:

1. Rimuovere il camice monouso e smaltirlo nel contenitore;

2. Rimuovere il primo paio di guanti e smaltirlo nel contenitore;

3. Rimuovere gli occhiali e sanificarli;

4. Rimuovere la maschera FFP3 maneggiandola dalla parte posteriore e smaltirla nel contenitore;

5. Rimuovere il secondo paio di guanti;

6. Praticare l’igiene delle mani con soluzioni alcolica o con acqua e sapone.

 

 

Geom. Stefano Farina

Consigliere Nazionale AiFOS

  

http://youtube.stefanofarina.it




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!