Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

I quesiti sul decreto 81: la responsabilita' dei dirigenti scolastici

23/08/2010: Sulla responsabilità dei dirigenti scolastici nel caso di violazioni alle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro. A cura di G. Porreca.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
google_ad_client

Commento a cura di G. Porreca.

Quesito
Con riferimento all'art. 18 del Testo Unico spesso i dirigenti scolastici fanno riferimento allo stesso per rappresentare la loro estraneità a qualsiasi coinvolgimento diretto nei procedimenti sanzionatori previsti dallo stesso T.U. in caso di violazioni. Gli stessi, infatti, ritengono di avere adempiuto agli obblighi una volta effettuato le comunicazioni agli Enti proprietari degli immobili. E' così o i dirigenti scolastici, in quanto datori di lavoro, sono sempre responsabili di violazioni di legge che possono compromettere la sicurezza delle persone?





Risposta
I dirigenti scolastici quali datori di lavoro sono garanti della salute e della sicurezza dei lavoratori in servizio presso il loro istituto e degli studenti equiparati ai lavoratori stessi nonché destinatari degli obblighi fissati dalle norme in materia di salute e di sicurezza sul lavoro. In base a quanto esplicitamente indicato nel comma 3 dell’articolo 18 del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, i dirigenti scolastici non rispondono solo degli obblighi relativi agli interventi strutturali e di manutenzione necessari per assicurare, ai sensi del D. Lgs. n. 81/2008 medesimo, la sicurezza dei locali e del fabbricato presso il quale è ubicato l’istituto scolastico e nel caso che abbiano provveduto a segnalare la necessità dell’intervento alla amministrazione competente o al soggetto che ha l’obbligo di intervenire. Per tutti gli altri obblighi non legati agli interventi strutturali e di manutenzione e per quelli definiti di natura comportamentale gli stessi dirigenti sono perciò tenuti ad attivarsi, e di conseguenza sono sanzionabili, al fine di eliminare o di ridurre comunque al minimo eventuali pericoli ai quali potrebbero essere esposti i lavoratori dipendenti o ad esso equiparati.



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Rispondi Autore: Paul Costantino della Conigliera
13/05/2012 (12:51:39)
Ottimo

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!