Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

I quesiti sul decreto 81: DPI e strumenti di rilevamento gas tossici

29/01/2014: Un quesito sull’uso dei dispositivi di protezione individuale ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui al D. Lgs. 81/2008. L’uso di una strumentazione portatile utilizzata per il rilevamento di gas tossici. A cura di Gerardo Porreca.
I quesiti sul decreto 81: DPI e strumenti di rilevamento gas tossici
Bari, 29 Gen - Quesito sull’uso dei  dispositivi di protezione individuale ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui al D. Lgs. n. 81/2008. A cura di Gerardo Porreca ( www.porreca.it).

Pubblicità
Dispositivi di Protezione Individuale in DVD
Formazione sui rischi specifici per chi utilizza i dispositivi di protezione individuale (Art. 37 D.Lgs. 81/08) in DVD

Quesito
Ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui al D. Lgs. n. 81/2008 sulle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro l’uso da parte di un lavoratore di una strumentazione portatile utilizzata per il rilevamento di eventuali gas tossici è da ritenersi un DPI o no?
 
Risposta
Per rispondere al breve ma specifico quesito mirante a conoscere se l’uso da parte di un lavoratore di una strumentazione portatile utilizzata per il rilevamento di eventuali gas tossici nell’ambiente di lavoro nel quale lo stesso opera sia da considerarsi, ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui al D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro, un dispositivo di protezione individuale (DPI) o meno è necessario consultare le norme fissate dal legislatore sull’uso dei DPI contenute nel Capo II del Titolo III del D. Lgs. n. 81/2008 riguardante appunto l’”Uso dei dispositivi di protezione individuale”.
 
(…)
 
 
 
La risposta completa è disponibile per gli abbonati in area riservata:
 
 
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: R.Deli - likes: 0
30/01/2014 (07:17:06)
Buongiorno ing. Porreca,
non veda in queste mie righe una vena polemica, ma a mio avviso la risposta più semplice da parte sua, sarebbe stata la seguente:

QUESITO

Ai fini dell’applicazione delle disposizioni di cui al D. Lgs. n. 81/2008 sulle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro l’uso da parte di un lavoratore di una strumentazione portatile utilizzata per il rilevamento di eventuali gas tossici è da ritenersi un DPI o no?

RISPOSTA

NO !!

ART.74

C.2 Non costituiscono DPI:
...
g) gli apparecchi portatili per individuare e segnalare rischi e fattori nocivi.

Saluti

R.Deli

Rispondi Autore: M.Maccheroni - likes: 0
30/01/2014 (11:37:44)
Esatto!
Rispondi Autore: R.Deli - likes: 0
31/01/2014 (06:59:26)
Che ci vuoi fare, bravissimi per carità .... Preparatissimi.... Ma come spesso accade, dagli addetti ai lavori emerge carenza di concretezza... E semplicità!
Quel periodo lungo un secolo totalmente incomprensibile ... A che pro quando la risposta era così banale?
Questo modus operandi è il motivo di DVR illeggibili .... Mattoni pieni di nulla .... Di sgi con quintali di carta inutile... È tipico di noi italiani ... Parole parole .... Parole
Ciao
Rispondi Autore: raffaele scalese Salerno - likes: 0
07/02/2014 (09:33:42)
egregi R.Deli e M. Maccheroni,
sono d'accordo per i quintali di carta inutili !!!

NON sono d'accordo sul giudizio in merito alla risposta di Gerardo Porreca.

La risposta, infatti, mira a fare riflettere realmente sul problema non a un semplice ON OFF.

La valutazione dei rischi è proprio questa.

Pertanto il rivelatore di GAS tossici non sarà in senso stretto un DPI (nel senso che NON è di indosso individuale) ma sicuramente un obbligo di indossarlo ove prescritto , un obbligo di formazione del DL nei confronti del lavoratore che lo indossa (a me appare attirittura assimilabile ad un DPI di terza categoria) ed ancora un obbligo del DL di tenerlo nella più stretta efficienza e funzionalità ed un obbligo del Lavoratore di averne buona custodia.
PS scusatemi per il periodo lungo ma non dovevo rispondere ad un quiz a risposta multipla con una x ....
Rispondi Autore: massimo brini - likes: 0
17/03/2014 (21:41:06)
uno strumento di rilevazione non costituisce un dispositivo di protezione individuale,ma e' uno strumento non sostituibile al fine di assicurare la vita a lavoratori e o soccorritori che operano o devono operare in ambienti sospetti di inquninamento che rendono l'aria irrespirabile durante i cicli di lavorazione e/ o dele operazioni di soccorso.Anche con accurate valutazione dei rischi per i lavoratori che operano in ambienti c.d confinati e con presenza di agenti che rendano l'aria non salubre alla respirazione o peggio ancora, agenti che rilasciano nel tempo successivo alla bonifica, le condizioni di non vivibilità,lo strumento di rilevazione,( della potenziale sostanza tossica della quale sia accertata la presenza ancora prima di intaccare la percentuale respirabile di ossigeno),la sua corretta gestione diventa essenziale per garantire quella catena di sicurezza solitamente volta ad assicurare condizioni di vita agli operatori ed uno strumento che può consitire la pianificazione della ventilazione dei locali quando questa viene assicurata da impianti volanti posti in essere per brevi lavorazioni di manutenzione stimate nell'esecuzione dei lavori stessi.

Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!