Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Smart card contraffatte

03/08/2000: Agli arresti domiciliari i sette giovani autori della truffa scoperta dagli investigatori della sezione antirapina della squadra mobile di Palermo.
Vendevano abbonamenti delle pay-TV contraffacendo le ''smart card'' mediante software reperiti in Internet. La truffa e' stata scoperta dagli investigatori della sezione antirapina della squadra mobile di Palermo.

Agli arresti domiciliari sono finiti sette giovani che, dopo aver scaricato da siti sulla pirateria satellitare software di copiatura dei codici di protezione delle trasmissioni delle pay-TV, alteravano le smart card originali in modo tale da consentire la visione di programmi non compresi nei paccheti abbonamento.

Nel caso il cliente possedesse gia' la smart card, l'ampliamento illecito del pacchetto dei programmi costava 300mila lire; se si trattava invece di clienti non abbonati, la gang offriva a 700 mila lire il pacchetto completo decoder e smart card aperta a tutti i canali.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!