LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano di approfondimento sulla sicurezza sul lavoro
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
social-login social-login social-login

06 agosto 2012 - Cat: Edilizia
  

Sorveglianza sanitaria nelle maestranze edili


L’aggiornamento al 2011 del rapporto del CPT Roma sulla sorveglianza sanitaria in edilizia.

Pubblicità
 
Quando si parla di sicurezza nei cantieri si pensa soprattutto agli infortuni: e si fa bene, perché gli infortuni non diminuiscono, ma continuano a provocare danni irreversibili alla salute del lavoratore e troppo spesso alla sua vita.
È anche vero che i danni non immediatamente evidenti provocati dalle malattie, professionali o no, talvolta sono prodromici rispetto allo stesso verificarsi di eventi infortunistici.
Il CTP di Roma e Provincia, fin dall’inizio della sua esistenza, ha investito sui servizi di sorveglianza sanitaria: su sistemi di prevenzione, cioè, fondati non soltanto sulla corretta applicazione delle norme antinfortunistiche, ma sul costante monitoraggio delle condizioni di salute dei lavoratori.
 
Tale monitoraggio, lungo gli anni, si è esteso dalla pura e semplice verifica dell’idoneità alle mansioni, alla più ampia valutazione delle condizioni di salute dei lavoratori.
Lo testimonia anche questo Rapporto, che a differenza dei due precedenti, che organizzavano i dati partendo dalle mansioni svolte, si concentra prevalentemente sulle patologie e mettendo l’accento sulla salute delle persone che lavorano, consente qualche riflessione ulteriore su possibili evoluzioni dell’organizzazione del lavoro e degli stessi mansionari: senza considerare che così si determina anche una forma di affiancamento dei presidi del Servizio Sanitario Nazionale rispetto ad un’utenza particolarmente complessa quale è quella oggi costituita dalle maestranze edili.
 

Pubblicità
La sicurezza nel cantiere edileVideocorsi in DVD - La sicurezza nel cantiere edile
Formazione sui rischi specifici dei lavoratori nei cantieri edili (Art. 37 D.Lgs. 81/08)

Il sistema informativo che questa pubblicazione illustra è anch’esso strumento di prevenzione, e non solo di certificazione del lavoro svolto: la statistica sanitaria, infatti, è un prezioso strumento di conoscenza per far progredire la ricerca nel campo della medicina del lavoro.
E nelle pagine che seguono viene documentato anche il miglioramento conseguito nell’elaborazione dei dati a disposizione del CTP di Roma e Provincia.
Manca ancora, purtroppo, lo scambio di informazioni fra provincia e provincia, e manca soprattutto una banca dati nazionale che consenta un monitoraggio più approfondito della situazione, prezioso per una categoria sottoposta ad ampia mobilità come quella edile.
Ma questo è un obiettivo che continueremo a perseguire in tutte le sedi, ed al quale comunque ci avvicineremo, attivando fin d’ora gli opportuni scambi di informazioni con gli altri presidi territoriali della sicurezza nei luoghi di lavoro.
 
Indice:
Introduzione
Obiettivo
Materiali e Metodi
 
Risultati
Sintesi
Sorveglianza Sanitaria
Giudizi relativi alla mansione specifica
Malattie Professionali
Patologie riscontrate
Infortuni
Vaccinazioni antitetaniche
 
Considerazioni
Anzianità lavorativa
Rapporto di lavoro
Patologie riscontrate
Malattie professionali
Infortuni
Vaccinazioni antitetaniche
Limiti del sistema
Conclusioni
 
 
 
 
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: