Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
stampa articolo  esporta articolo in PDF

Radiazioni ionizzanti e tumori professionali

13/11/2013: Disponibile la pubblicazione “Radiazioni ionizzanti“ che fornisce indicazioni tecniche sulle problematiche riguardanti i principali aspetti assicurativi e prestazionali correlati con l’esposizione a radiazioni ionizzanti.
Pubblicità

 
È disponibile sul sito dell’INAIL la pubblicazione “Radiazioni ionizzanti. Considerazioni tecniche sugli aspetti assicurativi e sul riconoscimento dei tumori professionali“, realizzata con la finalità di fornire indicazioni tecniche alle professionalità INAIL coinvolte nello svolgimento delle attività istituzionali riferite all’esposizione alle radiazioni ionizzanti (RI). In particolare, si affrontano le problematiche tecniche riguardanti i principali aspetti assicurativi e prestazionali correlati con tale noxa.
 

Pubblicità
La sicurezza nei cantieri navali in DVD
Formazione sui rischi specifici nella costruzione e riparazione navale (Art. 37 D.Lgs. 81/08) in DVD
 
Quanto riportato nella pubblicazione è stato elaborato da un gruppo di lavoro interregionale composto da professionisti della Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione e dal Responsabile dell’Ufficio Vigilanza Assicurativa dell’Emilia Romagna.
Come strutturazione di massima, nei primi capitoli vengono richiamate informazioni generali sulle radiazioni ionizzanti e sulla loro utilizzazione. Seguono brevi cenni sulla normativa in generale e su quella assicurativa in particolare. I successivi capitoli riguardano i possibili danni alla salute, cenni di radioprotezione e radioepidemiologia, il concetto di Probabilità di Causa con indicazioni pratiche su come utilizzarla nel caso di tumori correlati all’esposizione a radiazioni ionizzanti. Completano queste linee guida una serie di allegati che approfondiscono specifici aspetti.
Nelle intenzioni, le informazioni riportate hanno validità generale, ma la loro concreta applicazione andrà modulata tenendo conto delle specificità dei singoli casi. In talune occasioni l’applicazione di questa guida può necessitare di ulteriori ed autonome integrazioni.
Per quanto riguarda la diffusione e l’utilizzo del documento al di fuori dell’ambito INAIL, l’auspicio è che ogni fruitore che ne venga a conoscenza possa condividerne i contenuti e l’impianto generale.
 
 
 
 
Fonte: Inail.
 
 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: Michael Di Pumpo14/11/2013 (13:46:57)
Articolo interessante e riepilogativo, sarebbe utile avere anche informazioni in merito a strutture, ormai sempre più diffuse, che eseguono mere cure estetiche o per il benessere fisico o simil terapeutico che eseguono laserterapia.
Ringrazio a chi riuscirebbe a dare delle indicazioni e a far luce in merito, e se ci fossero differeti qualifiche tra l'Addetto Sicurezza Laser e l'Esperto Qualificato in radiazioni ionizzanti.
Cordialmente.

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!