Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Favorire la sicurezza con una gestione efficace delle emergenze

Pubblicità
 
Brescia, 15 Lug - Sapere come affrontare, come gestire, come risolvere un’emergenza negli ambienti di lavoro è molto importante per prevenire o ridurre la gravità degli incidenti e dei danni alla salute dei lavoratori e all’integrità degli impianti aziendali. Per questo motivo la formazione degli addetti delle squadre di emergenza è un momento molto importante: deve essere efficace, deve riguardare insieme elementi di teoria e pratica e deve tener conto delle reazioni individuali e collettive alle varie emergenze che possono capitare in un’azienda.


Pubblicità
MegaItaliaMedia

Per favorire una formazione efficace degli addetti delle squadre di emergenza l’Associazione Italiana Formatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) ha emanato un bando per la partecipazione a un corso gratuito dal titolo “Gestione delle Emergenze – La Formazione per gli addetti della squadra”.
Il corso si inserisce all’interno del progetto “Sicurezza sul lavoro: studio e ricerca di nuove tecnologie per la prevenzione”, parte del programma “Lombardia Eccellente”. L’Associazione AiFOS ha ricevuto infatti nel 2009 dalla Regione Lombardia il titolo di Centro di Eccellenza nella prestazione dei servizi educativi e formativi.
Questo importante progetto consente ad AiFOS di fornire gratuitamente la partecipazione al corso lasciando a carico dell’azienda il solo contributo per il materiale necessario per lo svolgimento delle simulazioni pratiche.
 
Il corso, rivolto principalmente ai responsabili delle squadre di emergenza aziendali ed agli incaricati addetti antincendio e/o di primo soccorso di provata esperienza, si svolgerà a Brescia il 29 e 30 settembre 2011, durerà 16 ore e sarà proposto con una metodologia formativa innovativa.
 
Infatti, come per un analogo corso che si è svolto nel mese di aprile, il modello didattico sarà molto diverso dalla classica lezione frontale accademica.
Allasessione teorica, caratterizzata in prevalenza da momenti di partecipazione attiva grazie a esercitazioni e prove di laboratorio, viene affiancata una sessione pratica contraddistinta non dalle classiche prove antincendio e di primo soccorso, ma da simulazioni realistiche che rispecchiano l’effettiva realtà lavorativa e abbracciano tutta la complessa procedura di emergenza. Anche i corsisti non impegnati nello svolgimento di attività pratiche rivestiranno il ruolo di osservatori e valuteranno l’operato dei colleghi, tramite l’utilizzo di check list, al fine di sviluppare il senso dell’osservazione e la capacità di operare provvedimenti correttivi.
Ad ogni momento di apprendimento teorico seguirà un momento di coinvolgimento orientato all’applicazione pratica e alla riflessione critica (debriefing).
Durante il corso sarà realizzato inoltre uno scenario di incendio (role playing), comprensivo di emergenza sanitaria, a cui i partecipanti prenderanno parte con ruoli differenti, adottando procedure e risorse strumentali apprese nelle lezioni precedenti.
Inoltre per aumentare i momenti di formazione pratica, per la prima volta il corso verrà preceduto da una breve lezione in e-learning (con formazione a distanza) per fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie per affrontare le varie esercitazioni e prove.
 
Questi gli obiettivi e le finalità del corso:
- fornire risorse applicabili al contesto reale per valutare e gestire efficacemente emergenze incendio o sanitarie, nell’ambito dell’attività lavorativa quotidiana;
- sviluppare il senso di osservazione al fine di individuare le potenziali fonti di rischio e le non conformità negli ambienti di lavoro;
- addestrare ad affrontare efficacemente situazioni critiche, pensando anzitutto alla propria sicurezza, in base al principio di autoprotezione;
- insegnare a gestire in modo idoneo un’emergenza adottando idonee modalità di comunicazione, anche al fine di scongiurare possibili reazioni emotive da panico.
In particolare uno dei moduli del corso si soffermerà proprio sull’importanza del fattore umano nella gestione delle emergenze. La conoscenza tecnica non può infatti prescindere dalla consapevolezza delle emozioni che possono essere provocate da un’emergenza.
 
Il corso, che prevede solo un piccolo contributo per i materiali formativi necessari, si svolgerà presso la sede nazionale AiFOS a Brescia il 29 e il 30 settembre 2011, dalle 9 alle 18, e sarà valido, secondo la normativa vigente:
- quale aggiornamento (16h) RSPP e ASPP (per tutti i settori ATECO);
- quale aggiornamento per addetti primo soccorso e prevenzione incendi.
 
Ledomande di ammissione dovranno pervenire entro le ore 12 del 14 settembre 2011 a AiFOS c/o CSMT, Università degli studi di Brescia, Via Branze, 45 – 25123 Brescia.
 
Sul sito di AiFOS è consultabile il bando e il programma del corso con indicazioni più dettagliate sui requisiti, sulle modalità d’ammissione e sui contenuti del corso.
 
 
Per informazioni:
Sede nazionale  AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595032 - fax 030.6595040 www.aifos.it  - formarsi@aifos.it
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!