Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Quando la sicurezza sul lavoro nasce dalle scuole

Tiziano Menduto
 Tiziano Menduto
 Istruzione
07/04/2008: La Provincia di Viterbo ha indetto un concorso rivolto agli alunni della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di 1° grado: “l’unica sicurezza sul lavoro è la prevenzione della salute sul lavoro”. I lavori devono pervenire entro il 30 aprile.
Pubblicità

La Provincia di Viterbo ha indetto un concorso rivolto agli alunni della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di 1° grado per la realizzazione di elaborati grafici corredati, eventualmente anche di narrativa, sul tema “L’unica sicurezza sul lavoro è la prevenzione della salute sul lavoro”.
 
Al concorso possono partecipare gli alunni che frequentano, nell’anno scolastico 2007/2008, le Scuole Primarie e le Scuole Secondarie di 1° grado, statali e paritarie, con sede sul territorio della Provincia di Viterbo.  Ogni Scuola potrà presentare, in media, non più di un elaborato per classe.
 

---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----






Il plico contenente i lavori - completi di nome, cognome e classe dell’alunno, timbro della scuola di appartenenza e visto del capo d’istituto - dovrà pervenire all’ufficio posta in arrivo della Provincia – via Saffi 49, 01100 Viterbo - entro le 12 del 30 aprile, spedito per posta o consegnato a mano. Il plico dovrà riportare all’esterno la dicitura: “Concorso sicurezza sul lavoro”.
 
Per le premiazioni saranno stilate 2 graduatorie distinte (Scuole Primarie e Scuole Secondarie) e per ogni graduatoria saranno premiate, con un assegno di mille euro, le prime cinque opere classificate.
 
Lo spirito di questo concorso parte dall’idea – afferma l’assessore alla Pubblica istruzione, Aldo Fabbrini – che la sicurezza sul lavoro debba nascere già nelle scuole e che “la coscienza dei propri diritti e dei propri doveri è un’arma fondamentale per combattere incidenti e morti bianche”.
 
Ricordiamo che il 30 aprile scadrà anche il concorso per l’assegnazione di 250 borse di studio con cui INAIL e Ministero della Pubblica Istruzione sosterranno i progetti ideati e realizzati dagli studenti delle scuole secondarie superiori sul tema della sicurezza “nell’intento di far acquisire ai giovani conoscenze e competenze in tema di salute e sicurezza negli ambienti di vita, di studio e di lavoro”.
 
 
Tiziano Menduto



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!