Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Protocollo sulla sicurezza nei cantieri

Redazione
 Redazione
 Edilizia
18/12/2008: Dalla Provincia di Ferrara un protocollo, disponibile on line, per contrastare l’inosservanza delle norme per la sicurezza sul lavoro nel settore dell’edilizia. Rafforzato anche il ruolo di vigilanza e prevenzione delle Polizie municipali nei cantieri.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità

La Provincia di Ferrara ha promosso, attraverso l’Assessorato alle Politiche del Lavoro e Formazione Professionale, la realizzazione di un Protocollo d’intesa per la sicurezza  sul lavoro nei cantieri edili e delle opere di genio civile.
 


---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----





Gli interlocutori  principali di tale intesa sono stati assieme ai Comuni, le altre principali stazioni appaltanti pubbliche, le autorità ispettive, la Camera di Commercio, Agricoltura, Industria e Artigianato di Ferrara, le organizzazioni datoriali e sindacali di categoria.
 
Il protocollo è stato ufficialmente presentato il 15 dicembre in Castello Estense dall’assessore alle Politiche del Lavoro e Formazione Professionale Paola Ricci e da numerosi rappresentanti degli enti sottoscrittori.
 
L’intento del protocollo è l’incremento indispensabile delle attività di prevenzione, il contrasto all’incidentalità nel lavoro, la tutela dei lavoratori e la salvaguardia della qualità del lavoro. A tal fine, viene posta particolare attenzione alla formazione dei lavoratori sul cantiere specifico oggetto dell’appalto, laddove esso superi i 500.000 euro, attraverso un fondo aggiuntivo integrato ai costi della sicurezza. La Provincia metterà a disposizione delle autorità ispettive i dati in materia di lavoro contenuti nelle banche dati SILER (Sistema Informatico Lavoro Regione Emilia-Romagna) e desunti dallo sviluppo del progetto LABOR (Lavoro + Azioni + Benefici + Organizzazione + Rete), e ha previsto la priorità delle tematiche di sicurezza nei cantieri nell’ambito delle attività formative a programmazione provinciale.
I Comuni sono promotori di un ulteriore ruolo di attenzione delle Polizie Municipali in coordinamento con le autorità ispettive, in tutti i cantieri presenti nei territori di competenza. Per migliorare e rendere più efficiente lo svolgimento dell’attività ispettiva si prevede l’utilizzazione anche di gruppi ispettivi interistituzionali al fine di attuare interventi di controllo congiunto, anche con l’ausilio delle Forze di Polizia.
 
“La sicurezza sui luoghi di lavoro rappresenta una delle priorità assolute – ha detto l’assessore Paola Ricci – il Protocollo nasce dopo una concertazione che ha dato ottimi frutti. L’intervento parte dal settore dell’edilizia che per sue caratteristiche è molto esposto al verificarsi di incidenti gravi. Si rafforza la formazione, si prevedono interventi specifici legati a quel determinato cantiere”.
 
Il Protocollo è stato approvato all’unanimità dal Consiglio Provinciale, è già giunta l’adesione della maggior parte dei Comuni, delle associazioni datoriali e di categoria.
 
 
Il Protocollo(formato PDF, 28 kB).
 
 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!