Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
stampa articolo  esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza: un rimorchio bizzarro

Pubblicità

Brescia, 3 Feb - Non capita tutti i giorni trovarsi in “coda” dietro ad una sega a nastro che viaggia tranquilla su una strada statale.

 

 


Pubblicità
La sicurezza nella lavorazione del legno in DVD
Formazione sui rischi specifici per chi lavora in falegnameria (Art. 37 D.Lgs. 81/08) in DVD

 

 

Ma a volte capita anche questo e le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no hanno proprio immortalato questa attrezzatura che in versione “rimorchio” scorrazzava impunita sulle strade della periferia bresciana, tra centri urbani e zone industriali.

 

 

 

Di dispositivi di “sicurezza e segnalazione” stradale (luci di posizione, frecce, stop, catarinfrangenti) naturalmente nemmeno l’ombra, ma anche dei dispositivi di “sicurezza” relativi al pregresso o futuro utilizzo non si vede traccia.

 

 

Che dire, un traino speciale che forse non è adatto per percorrere strade regolarmente aperte al traffico (non credo proprio che quello della foto abbia il necessario certificato di idoneità tecnica/omologazione ad essere utilizzato come rimorchio stradale).

 

 

 

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile Comitato AiFOS COSTRUZIONI

 

 

Fonte: SICURELLO.no : l’evidenza dei mancati infortuni.



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!