Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza: facciamo leva

Le immagini dell’insicurezza: facciamo leva
12/07/2019: Tutte le procedure di lavoro prevedevano ben altri sistemi di sollevamento, ma poi tra “le carte” e “la realtà” molte volte c’è un distacco abissale.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Brescia, 12 Lug -Durante un sopralluogo all’interno di un ambiente di lavoro, può anche capitare di trovare situazioni come questa: una ditta che deve eseguire delle movimentazioni trasforma il proprio carrello elevatore con sistemi non certamente idonei

  • Un paio di fori sulla punta delle forche
  • Un sistema con gancio di sollevamento bloccato con un perno passante nei suddetti fori.

 

Pubblicità
MegaItaliaMedia
 

Ed ecco allora che le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi ci vanno a meglio mostrare l’inaccettabile (anche qualora venga utilizzata per piccoli carichi) soluzione che chiaramente ha portato all’immediata sospensione della fase di lavoro. 

PS-SICURELLO_399-01  

 

PS-SICURELLO_399-02

 

PS-SICURELLO_399-03

Naturalmente tutte le procedure di lavoro prevedevano ben altri sistemi di sollevamento, ma poi tra “le carte” e “la realtà” molte volte c’è un distacco abissale: tanto nessuno - o quasi - controlla.

 

Sul mercato esistono specifici sistemi di sollevamento che vanno a coprire quasi tutte le esigenze di lavoro e pertanto le invenzioni giustificate dalle frasi: “altrimenti non sappiamo come fare”, oppure “l’abbiamo sempre usato così e nessuno ci ha mai contestato niente” - dove le parole contestato niente sono un eufemismo rispetto a quanto viene realmente detto - non sono sicuramente accettabili.

 

In merito ai bracci telescopici di sollevamento progettati per essere assemblati da parte dell'utente ad un carrello elevatore per sollevare carichi sospesi, ricordiamo che si tratta di attrezzature intercambiabili a norma della Direttiva Macchine e pertanto il produttore deve garantire che la combinazione di attrezzature intercambiabili con il carrello elevatore con cui sono destinati ad essere assemblati soddisfi tutti i pertinenti requisiti essenziali di sicurezza previsti, compresi i requisiti pertinenti e deve espletare la relativa procedura di valutazione della conformità.

 

Le attrezzature intercambiabili devono essere fornite con le istruzioni che specificano il tipo o i tipi di carrello elevatore al quale è destinato l'apparecchio da montare, sia con riferimento alle caratteristiche tecniche o, se necessario, facendo riferimento a modelli specifici.  Queste istruzioni devono comprendere tutte le informazioni necessarie relative alla sicurezza di montaggio e utilizzo delle attrezzature intercambiabili e, in particolare, devono specificare il carico massimo che può essere sollevato in modo sicuro da un carrello elevatore munito di attrezzature per ogni posizione del carico.

 

Rammento che questo argomento è già stato trattato in vari articoli delle immagini dell’insicurezza tra i quali: 

Carrello elevatore: tuning alle forche

 

Prolunghe applicate alle forche dei carrelli elevatori. Un esempio molto… insicuro

 

Il tema dei “bracci gru” è stato anche oggetto della Circolare 30/2012 del Ministero del Lavoro sui requisiti di sicurezza delle prolunghe applicate alle forche dei carrelli elevatori.  

 

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS    

 

Fonte:  SICURELLO.no : l’evidenza dei mancati infortuni.




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!