Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Le immagini dell’insicurezza


Pubblicità

Brescia, 3 Nov - Molte volte la gestione dei percorsi di emergenza all’interno dei punti vendita risulta essere scarsamente considerata e di questo ne abbiamo più volte parlato già dai primi numeri di questa rubrica  ad esempio:

 

Le immagini dell'insicurezza

 

Le immagini dell'insicurezza

 

L’esposizione dei prodotti ed il deposito di materiali od attrezzature davanti alle uscite di sicurezza risulta essere all’ordine del giorno ed anche le fotografie dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi, scattate pochi giorni fa all’interno di un supermercato, testimoniano queste “tipiche” situazioni dove probabilmente la sensibilità dei lavoratori, unita ad una scarsa attenzione da parte di preposti e direttore del punto vendita porta ad avere le vie di fuga ostruite.

 

Ma questa volta il problema non è solo legato alle attività svolte all’interno del negozio, guardando meglio infatti si scorge, all’esterno di una di queste uscite di sicurezza, un bellissimo ponteggio che - con i suoi elementi strutturali, con il piano di calpestio posizionato a circa 3/4 dell’anta e con vari teli di protezione - va ad impedire la regolare apertura della porta.

Se i materiali esposti possono essere facilmente spostati, ci possiamo chiedere che potrebbe succedere in caso di emergenza con una porta bloccata?

Parafrasando il titolo di un film del 1974: ”Non aprite quella porta”… ma quello era un film dell’orrore, questa è ordinaria negligenza.

 

 

 

 

 

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile Comitato AiFOS COSTRUZIONI

 

Fonte: SICURELLO.no: l’evidenza dei mancati infortuni

 

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Rispondi Autore: Eugenio Roncelli03/11/2017 (07:29:08)
Non entro nel merito delle responsabilità dei gestori del supermercato, sui dipendenti, sindacati e quant'altri straparlano di sicurezza in convegni fasulli, ma mi soffermo sulle opere per cui il ponteggio è stato realizzato.
Sono certamente opere che richiedono il CSP/CSE e saranno professionisti come noi tutti: dove sono gli ordini professionali, gli organi di controllo pronti a dare sanzioni per una firma mancante ???
Rispondi Autore: Massimo Tedone03/11/2017 (10:03:40)
Secondo il mio modestissimo parere, il ponteggio è l'ultimo dei problemi, così come i famigerati "convegni fasulli". Il problema vero è la netta convinzione che "tanto non succede nulla" e il "non è un problema mio" oppure "io non posso decidere".
Giustamente si focalizza la sicurezza dei lavoratori, e ci mancherebbe altro, ma questo è un luogo aperto al pubblico, compresi vecchi e bambini. Sarei curioso di vedere il loro PEEA.
Ben sapendo che dopo molti anni e migliaia di morti sul lavoro qualcosa si sta muovendo spostando alcune sanzioni sul penale, Considerando poi che si fa un gran parlare anche di infortunio mancato, la domanda che dovremmo porci tutti è: Cosa aspetta il legislatore a prevedere l'arresto per i gravi reati e cosa aspettano gli ordini professionali a sbarazzarsi di soggetti improvvisatisi "professionisti e tuttologi", applicando finalmente il concetto delle tre i? (inefficenza, incapacità e imperizia ... per chi non lo sapesse)
Rispondi Autore: Luca Romano06/11/2017 (15:23:59)
Senza considerare che alcuni mesi fa ho trovato, sempre all'interno di un centro commercial, tutte e uscite di sicurezza legate con la catena e lucchetto!
Quando ho chiesto informazioni in merito mi è stato risposto, se togliamo le catene e I lucchetti rubano!
Mi chiedo comunque se esistono I controlli.
Rispondi Autore: Andrea RSPP06/11/2017 (15:31:05)
Catene e lucchetti possono essere messi quando i locali sono chiusi per evitare che i ladri possano entrare.
Vanno invece tolti nell'orario di apertura al pubblico, in modo che le persone possano utilizzare le uscite di sicurezza in caso di bisogno.

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: