Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

I quesiti sul decreto 81: quale RSPP per le aziende di trasporto?

I quesiti sul decreto 81: quale RSPP per le aziende di trasporto?
21/01/2015: Un quesito sulla istituzione del servizio di prevenzione e protezione nelle aziende di trasporto. In un’azienda di trasporti con oltre 200 lavoratori il servizio di prevenzione deve essere obbligatoriamente interno? Risposta a cura di G. Porreca.
Bari, 21 Gen – Un quesito sulla  istituzione del servizio di prevenzione e protezione nelle aziende di trasporto. Risposta a cura di Gerardo Porreca ( www.porreca.it).
 
Quesito
Gestisco una azienda di trasporti con oltre 200 lavoratori e devo istituire un  servizio di prevenzione e protezione. Ai fini dell’applicazione dell’articolo 31 del D. Lgs. n. 81/2008, nel quale è indicato che "nelle aziende industriali con oltre 200 lavoratori" il RSPP deve essere obbligatoriamente interno, sono tenuto ad organizzare il servizio nell’ambito della mia impresa o posso ricorrere all’esterno?

Pubblicità
Modello DVR
Sicurezza Trasporto Urbano - Categoria Istat: H - Trasporto E Magazzinaggio

Risposta
Il lettore nel formulare il quesito finalizzato a sapere se una azienda di trasporti che occupa più di 200 unità lavorative è tenuta, ai sensi delle disposizioni di legge di cui al D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i. contenente il Testo Unico in materia di salute e di sicurezza sul lavoro, ad istituire un servizio di prevenzione e protezione interno alla propria impresa e facendo esplicitamente riferimento all’art. 31 del citato D. Lgs. il quale fra le aziende che devono adempiere a tale obbligo pone le “ aziende industriali con oltre 200 lavoratori”, in altre parole chiede sostanzialmente se una impresa che gestisce una attività di trasporto sia da considerare o meno un’azienda “industriale”.
 
Il D. Lgs. n. 81/2008, nello stabilire che ogni azienda debba in via generale istituire un servizio di prevenzione e protezione ha previsto con l’articolo 31 che lo stesso possa essere interno, esterno o possa pure far capo direttamente al datore di lavoro nel caso che ricorrano le condizioni previste dall’Allegato II del D. Lgs. medesimo e nel caso che il datore di lavoro abbia inteso optare per lo svolgimento diretto dei compiti del citato servizio che sono esplicitamente elencati nel successivo articolo 33 del medesimo decreto.
 
(...)
 
 
La risposta completa è disponibile per gli abbonati in area riservata:
 
 
 
 
Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!