Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Storie di infortunio: la chiave maledetta

Storie di infortunio: la chiave maledetta
Redazione
 Redazione
 Infortuni sul lavoro
23/02/2021: La storia di un infortunio accaduto a un operaio edile morto a causa dello schiacciamento da un cancello: come è avvenuto l’incidente, le cause e come si sarebbe potuto evitare.

Pubblichiamo la storia “La chiave maledetta” (a cura di Renzo Colombo, S.Pre.S.A.L. ASLVC sede di Borgosesia (VC) ) tratta dal repertorio delle “Storie d'infortunio” rielaborate dagli operatori dei Servizi PreSAL delle ASL piemontesi a partire dalle inchieste di infortunio, e raccolte nel sito del Centro regionale di Documentazione per la Promozione della Salute della Regione Piemonte ( Dors).

 

La conoscenza delle dinamiche infortunistiche non è sufficiente per comprendere aspetti di contesto, in particolare quelli organizzativi, che sempre più frequentemente ricorrono tra le cause di un evento. Un approccio basato sullo studio di caso, che trasformi le inchieste infortuni in “storie” narrate dagli operatori che hanno svolto l’indagine, può consentire la comprensione dei fattori che hanno indotto il realizzarsi o il permanere di una situazione di rischio permettendo la formulazione e condivisione di soluzioni preventive.


Pubblicità
MegaItaliaMedia

La chiave maledetta

Comparto produttivo: costruzioni

 

Esito: infortunio con esito mortale

 

Dove è avvenuto: all’ingresso del cantiere

 

Cosa si stava facendo: si stava aprendo il cancello del cantiere per recuperare un escavatore

 

Descrizione infortunio

Pippo, operaio edile, stava aprendo il cancello del cantiere, costituito da un’inferriata scorrevole, ignaro che lo stesso non era stato ancora correttamente installato dal fabbro. Durante l’apertura, il cancello è uscito dai binari travolgendo Pippo e causandone il decesso per schiacciamento.

 

Come prevenire

Pippo, per aprire il cancello doveva prendere la chiave posta in un luogo nascosto. Se la chiave fosse stata tenuta dall'installatore certamente il cancello non sarebbe scarrucolato perché solo lui lo poteva aprire essendo ancora in fase di installazione e pertanto non ancora in sicurezza.

 

Leggi la storia completa 

DORS – Storia di infortunio “La chiave maledetta”(pdf)



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!