Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Lista di controllo: la sicurezza delle rampe di carico

Redazione
 Redazione
 Approfondimento
16/05/2012: Una lista di controllo permette di controllare le fonti di pericolo che nelle rampe di carico possono provocare incidenti. L’allestimento delle rampe, gli accessi, l’equipaggiamento necessario, i controlli e la formazione.
Pubblicità
 
Lucerna, 16 Mag – Già nei giorni scorsi PuntoSicuro ha iniziato una raccolta di materiali relativi alla prevenzione degli incidenti in relazione alle attività di stoccaggio, di carico e scarico merci, ad esempio presentando un documento dedicato ai rischi della movimentazione delle lamiere.
Un aspetto particolare di cui tener conto per la prevenzione degli incidenti nelle attività di carico e scarico è relativo alla sicurezza delle rampe di carico, rampe che abbiamo visto in diversi articoli – ad esempio in relazione alla movimentazione nella produzione vinicola e alla viabilità nei cantieri – essere presenti in molti ambienti lavorativi ed essere correlate a numerosi infortuni, a volte anche mortali.
 
Un documento che si occupa delle rampe di carico è stato prodotto e recentemente aggiornato da Suva, istituto svizzero per l'assicurazione e la prevenzione degli infortuni.
 


Pubblicità
MegaItaliaMedia

In “ Lista di controllo: rampe di carico”, Suva sottolinea i pericoli principali relativi all’uso delle rampe di carico (banchine) nelle aziende:
- “inciampare, scivolare per terra;
- cadute dalla rampa;
- persone investite dai veicoli”.
E permette di verificare e controllare le varie “fonti di pericolo”.
 
Dalla lettura della lista di controllo emergono alcuni accorgimenti in grado di ridurre il numero di incidenti già operando in fase di allestimento delle rampe.
 
Ad esempio il rivestimento della superficie di calpestio della rampa e degli accessi non deve essere sdrucciolevole e deve essere in buono stato.   
Inoltre:
- “le rampe e i rispettivi accessi sono sufficientemente protetti contro gli agenti atmosferici?    - le zone riservate all’immagazzinamento della merce e le vie di circolazione sono state ben definite, separate nettamente fra di loro e, se necessario, marcate sul pavimento?   
- i lati della rampa non strettamente necessari per il carico e scarico di merci sono provvisti di parapetti”? 
 
In particolare per evitare il pericolo di schiacciamenti, nel documento – che vi invitiamo a leggere – è presente un’immagine esplicativa che mostra come, “nello spazio libero (franco) delimitato dalla distanza minima di sicurezza fra la sagoma dei veicoli in movimento e ostacoli fissi”, non debba essere consentito deporre del materiale.
 
Riguardo agli accessi, la lista sottolinea l’importanza di una scala nelle vicinanze dell’area per manovre di accostamento autocarri.   
 
Inoltre è bene che le scale siano provviste di corrimani, di parapetti. E i parapetti “devono essere concepiti e montati in modo da non creare altre situazioni pericolose (pericolo di schiacciamenti”).   
 
Ricordando che le eventuali scale fisse a pioli “possono servire per completare le scale a gradini o le rampe d’accesso, ma non per sostituirle”, si indica che tali scale a pioli devono essere montate “in modo da non rimanere investite dagli autocarri in movimento” e in modo da avere “i montanti che arrivino ad almeno 1 m sopra il piano superiore”.
Non deve essere consentito “usare le scale fisse a pioli in sostituzione delle scale a gradini”.
 
Le rampe inclinate è opportuno che siano equipaggiate con gli idonei dispositivi di protezione, ad esempio:
- “un corrimano alle rampe esterne usate anche dai pedoni;
- un guardrail alle rampe percorse da veicoli”.
 
E i veicoli di trasporto in dotazione sono indicati per l’inclinazione della rampa?
Il documento sottolinea che i veicoli a mano sono adatti per un’inclinazione della rampa non superiore al 5%, mentre i veicoli a motore per un’inclinazione della rampa non superiore al 10%.
 
Veniamo ora all’equipaggiamento.
 
Innanzitutto la rampa deve essere dotata della necessaria attrezzatura, ad esempio passerelle mobili e pedane per raccordo rampe.
Inoltre devono essere in dotazione “esclusivamente pedane di raccordo atte a evitare che abbiano a staccarsi dal veicolo”.   
Il documento ricorda la necessità di provvedere periodicamente al controllo della sicurezza:
- delle pedane per raccordo rampe;
- delle nicchie di carico;
- delle piattaforme di sollevamento.
 
L’ultima parte della lista è riservata ai temi dell’organizzazione, della formazione e del comportamento degli operatori.
 
Alcuni suggerimenti per eliminare comportamenti non sicuri in grado di favorire incidenti professionali:
- provvedere ad “eliminare oggetti e sostanze che possono costituire un pericolo di inciampi e scivolamenti”;
- evitare di “deporre del materiale sulle vie di circolazione, nelle zone d’accesso e negli spazi di sicurezza (franco libero) al bordo della rampa”;   
- il personale addetto alle operazioni di carico e scarico merci deve essere sicuro che i veicoli sulle rampe di carico abbiano le ruote assicurate con gli appositi cunei e non possano mettersi in moto inavvertitamente.
 
Chiaramente tutti gli operatori devono essere formati e addestrati correttamente per lavorare su o vicino alla rampa di carico, ad esempio in relazione ai comportamenti sicuri, alle buone pratiche, all’uso dell’attrezzatura per le operazioni di carico e scarico merci e all’uso degli accessori, quali passerelle mobili, pedane per raccordo rampe.
 
 
N.B.: I riferimenti legislativi contenuti nei documenti di Suva riguardano la realtà svizzera, i suggerimenti indicati possono essere comunque di utilità per tutti i lavoratori.
 
 
 
 
Suva, “ Lista di controllo: rampe di carico”, versione aprile 2012 (formato PDF, 390 kB).
 
 
 
Tiziano Menduto


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!