Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

QUALE DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA? MEGLIO LA PROVINCIA

Redazione
 Redazione
 Altro
25/11/2005: Una ricerca del Cnr ha individuato in Pisa e Bolzano le province italiane con la maggior concentrazione di utenti della Rete (sia tra le aziende che i privati). Tra le regioni primeggia il Trentino Alto Adige.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità

La ricerca condotta dall’Istituto di Informatica e Telematica del Consiglio Nazionale delle Ricerche non lascia dubbi: Pisa e Bolzano sono le province italiane dove è concentrato il maggior numero di utenti della Rete, davanti a Milano, Firenze e Roma.

Tra le regioni il Trentino Alto Adige stacca di gran lunga Toscana, Lazio e Lombardia.

Lo studio dello Iit-Cnr, unico a livello europeo per metodologia, si basa sull’archivio del Registro della struttura del Cnr che assegna i domini Internet “.it”.

La geografia dell’Internet “made in Italy” presenta conferme e sorprese. A livello generale (sommando i dati di imprese, privati cittadini e associazioni), le province di media dimensione del Nord Italia registrano mediamente tassi di penetrazione molto più elevati delle grandi aree urbane (Torino e Genova, ad esempio, sono oltre la ventesima posizione). Estremamente penalizzato invece il Sud Italia.

Per quanto riguarda le aziende è Pisa a fare la parte del leone, seguita da Bolzano, Milano, Roma, Firenze e Siena. Tra le regioni, bene le aziende del Trentino Alto Adige, prime in classifica davanti a Lombardia, Toscana e Lazio. Si distingue la Campania con un brillante 12° posto.

 

“Lungi dall’essere un fenomeno capace di ridurre o colmare le differenze socio-economiche tra territori – concludono i ricercatori del CNR – Internet riproduce e addirittura amplifica le differenze di sviluppo. Questo dato a nostro avviso ridimensiona fortemente il mito dell’economia della rete “immateriale”: è tutto da dimostrare che le zone del paese con maggiori problemi infrastrutturali sulle reti “materiali” possano ridurre lo svantaggio puntando tutto sulla rete Internet: chi è indietro nello sviluppo economico perde ulteriori posizioni, probabilmente anche perché a esso si associa anche un minore interessamento alle nuove tecnologie e alla loro adozione”.

 

La ricerca completa.

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!