Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Crea PDF

Raccontare la sicurezza: storytelling per migliorare la prevenzione

Raccontare la sicurezza: storytelling per migliorare la prevenzione

Autore: Ufficio Stampa

Categoria: PUBBLIREDAZIONALE

28/06/2024

Il 17 luglio 2024 una videoconferenza si soffermerà sull'importanza dello storytelling come strumento di comunicazione e svilupperà competenze nella creazione di contenuti narrativi coinvolgenti e significativi.

Per una formazione in materia di salute e sicurezza efficace, nel modificare e migliorare i comportamenti dei lavoratori, sono necessarie tecniche di comunicazione appropriate. Una comunicazione chiara e coinvolgente è fondamentale per assicurare che i lavoratori comprendano appieno i concetti e le pratiche essenziali per prevenire incidenti e promuovere un ambiente di lavoro sicuro.

 

Una strategia comunicativa efficace per la formazione è lo storytelling, ovvero il "raccontare storie". Raccontare storie pertinenti e coinvolgenti aiuta a illustrare situazioni reali, rendendo i concetti più memorabili e facili da comprendere.

 

Un corso in videoconferenza per imparare lo storytelling

Raccontare la sicurezza: le caratteristiche dello storytelling

Gli argomenti del corso e le informazioni per iscriversi


Pubblicità
La qualità degli ambienti di lavoro - Officina delle Esperienze
Esercitazioni di formazione su supporti didattici dedicati all'aggiornamento dei vari soggetti della sicurezza.

 

Un corso in videoconferenza per imparare lo storytelling

Proprio per favorire un miglioramento della comunicazione e della formazione in materia di salute e sicurezza, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro ( AiFOS) organizza per il 17 luglio 2024 un corso in videoconferenza di 2 ore dal titolo “Raccontare la sicurezza: lo Storytelling come strumento per promuovere salute e sicurezza sul lavoro”.

 

Il corso si pone l'obiettivo di fare:

  • comprendere l'importanza dello storytelling come strumento di comunicazione efficace per promuovere la salute e la sicurezza sul lavoro;
  • imparare a costruire storie coinvolgenti che possano sensibilizzare e formare i dipendenti sui temi della sicurezza;
  • sviluppare competenze pratiche nella creazione di contenuti narrativi pertinenti e significativi per il contesto lavorativo;
  • favorire il cambiamento comportamentale e la cultura della sicurezza attraverso l'uso strategico dello storytelling.

 

Il docente del corso è Andrea Cirincione, psicologo del lavoro e delle organizzazioni.

 

Raccontare la sicurezza: le caratteristiche dello storytelling

Posto che lo storytelling è impiegabile in ambiti molto diversi è difficile fornirne una definizione univoca. Tuttavia, può essere indicato come l’arte, la capacità di raccontare storie utilizzabili per trasmettere messaggi e informazioni in modo coinvolgente.

 

Queste alcune caratteristiche dello storytelling:

  • attivazione psicologica: lo storytelling utilizza aspetti psicologici che si attivano inconsciamente. Quando una storia viene raccontata, gli ascoltatori vengono come "ipnotizzati" dal "trasporto narrativo" e attraverso il meccanismo di identificazione spesso si identificano con uno dei personaggi della storia;
  • uso della drammaturgia: lo storytelling combina elementi di alta e bassa tensione emotiva per catturare l'attenzione degli ascoltatori;
  • comunicazione emozionale: le storie sono costruite in modo evocativo, richiamando alcuni archetipi, suscitando emozioni e aiutando a recepire e ricordare meglio le informazioni fornite.

 

Gli argomenti del corso e le informazioni per iscriversi

Il corso in videoconferenza di 2 ore “Raccontare la sicurezza: lo Storytelling come strumento per promuovere salute e sicurezza sul lavoro”, organizzato dall’Associazione AiFOS, si terrà il 17 luglio 2024 dalle 10.00 alle 12.00.

 

I contenuti del corso:

  • Introduzione allo storytelling:
    • definizione e importanza dello storytelling;
    • l'utilità di un approccio narrativo per promuovere la sicurezza;
    • "Il lupo allupa”: una metafora per descrivere una metodologia.
  • La struttura di una storia efficace:
    • gli elementi fondamentali di una storia: personaggi, ambientazione, narrazione e morale;
    • come costruire una narrazione coinvolgente e persuasiva;
    • la cosiddetta “Piramide dei risultati".
  • Applicazioni pratiche dello storytelling in salute e sicurezza:
    • utilizzo dello storytelling in un’aula di formazione;
    • creare consapevolezza e cambiamento comportamentale attraverso le storie
    • il debriefing delle storie con focus sulla loro efficacia nel promuovere comportamenti sicuri.
  • Breve esercitazione pratica:
    • i partecipanti saranno invitati sperimentare la metodologia;
    • feedback e analisi delle storie create.

 

La partecipazione al corso vale come 2 ore di aggiornamento per RSPP/ASPP, Formatori qualificati (area 3) e Coordinatori alla sicurezza. Il corso è valido anche ai fini della formazione specifica prevista per il Manager HSE e ai fini della formazione necessaria per l'iscrizione al Registro Consulenti AiFOS (ambito sicurezza sul lavoro).

 

Il link per avere ulteriori dettagli sul corso e iscriversi.

 

Per informazioni:

Sede nazionale AiFOS - via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel. 030.6595035 - fax 030.6595040 - formarsi@aifos.itvideoconferenze@aifos.it

 

 


\n
\n

I contenuti presenti sul sito PuntoSicuro non possono essere utilizzati al fine di addestrare sistemi di intelligenza artificiale.

Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Pubblica un commento

Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.

Pubblica un commento

Banca Dati di PuntoSicuro


Altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM di PuntoSicuro

Quesiti o discussioni? Proponili nel FORUM!