Per visualizzare questo banner pubblicitario è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To view this ad banner you must accept cookies of the 'Marketing' category

Valutazione del rischio chimico: un modello

Valutazione del rischio chimico: un modello
Redazione
 Redazione
 Rischio chimico
31/08/2015: Pubblicate le istruzioni e i quesiti per il corretto uso del modello per la valutazione del rischio da agenti chimici proposto dalla Regione Piemonte.
Pubblicità

 
Nel mese di ottobre 2013 la Regione Piemonte aveva reso disponibile l’ aggiornamento di Inforisk, il modello applicativo proposto per la valutazione del rischio da agenti chimici così come definiti al Titolo IX, capo I del DLgs 81/2008, adeguando la metodologia alle modifiche introdotte dalla normativa vigente e apportando significative variazioni finalizzate a rendere il metodo più solido e oggettivo.
 

Pubblicità
Il rischio chimico in DVD
Materiale didattico per la formazione sui rischi specifici dei lavoratori che utilizzano sostanze chimiche (Art. 37 D.Lgs. 81/08) in DVD
 
 
Ricordiamo che il documento fornisce indicazioni operative per ottemperare a quanto previsto in materia di valutazione del rischio chimico, e permette di giungere ad una valutazione del rischio per la salute “senza procedere ad una valutazione complessa stimata (o misurata), nel caso siano rispettate alcune indicazioni che costituiscono esposizioni molto limitate ad agenti chimici caratterizzati da pericolosità intrinseca non elevata e presenti in piccole quantità”.
 
Sono state ora pubblicate le istruzioni e una prima raccolta di specifici quesiti inerenti il corretto uso del modello:
 
 




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 

Forum di PuntoSicuroEntra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!
Per condividere questo elemento nei social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To share this element in social networks it is necessary to accept cookies of the 'Marketing' category

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Commenti:


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: