Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

INAIL: nanotecnologia sicura negli ambienti di lavoro

Redazione
 Redazione
 Rischio chimico
10/12/2012: Una introduzione per Datori di Lavoro, Direttori, Lavoratori e Professionisti della Salute e Sicurezza: sono pericolose le nanoparticelle? Come possono essere esposti i lavoratori? Può essere misurata e controllata l’esposizione?
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità
 
La formazione dei lavoratori dovrebbe essere parte di un programma completo sulla salute e sicurezza. Per ridurre l'esposizione a nanoparticelle, i lavoratori dovrebbero imparare la corretta manipolazione delle nanoparticelle, l'utilizzo dei dispositivi di protezione personale, la corretta gestione degli indumenti di lavoro, come anche la pulizia delle superfici contaminate e lo smaltimento dei nanomateriali.
 
L’INAIL mette a disposizione un l’opuscolo “Nanotecnologia sicura negli ambienti di lavoro”: una introduzione per Datori di Lavoro, Direttori, Lavoratori e Professionisti della Salute e Sicurezza.
 
La nanotecnologia consiste nella progettazione e manipolazione di materiali a livello molecolare. Questa nuova tecnologia crea materiali con dimensioni variabili da 1 a 100 nanometri (1 nanometro è 1 miliardesimo di metro). Le particelle create in scala nanometrica presentano proprietà chimiche e fisiche differenti da quelle particelle più grandi dello stesso materiale. Queste nano particelle costruite sono conosciute come nano particelle ingegnerizzate (In questo opuscolo per nanoparticelle si intendono nano particelle Ingegnerizzate). Scienziati e produttori possono utilizzare le nanoparticelle per creare nuovi prodotti, impossibili da realizzare con quelle più grandi.
 

Pubblicità
MegaItaliaMedia

Questo opuscolo affronta le seguenti questioni:
1. Sono pericolose le nanoparticelle per i lavoratori?
2. Come possono essere esposti i lavoratori?
3. Può essere misurata l’esposizione a nanoparticelle?
4. Può essere controllata l’esposizione dei lavoratori?
 
 
Inail - “ Nanotecnologia sicura negli ambienti di lavoro” (formato PDF, 680 kB)
 
 
RPS


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!