Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
stampa articolo  esporta articolo in PDF

UNI EN ISO 9001:2008. Qualita' ed organizzazione

Redazione
 Redazione
 SGSL, MOG, dlgs 231/01
15/12/2008: Aggiornata la norma che definisce i requisiti per i sistemi di gestione per la qualità aziendale. Tra le novità chiarimenti sul concetto di “prodotto”, la valutazione del contesto e la compatibilità con la norma sui sistemi di gestione ambientale.
Pubblicità
google_ad_client<\/div<#\? QUI-PUBBLICITA-VISIBILE \?#>

Qualità ed organizzazione: pubblicata la norma sulla qualità, la UNI EN ISO 9001:2008, un passaggio fondamentale che permette, al termine di un ciclo di verifiche e studi partito nel 2000, di aggiornare la norma tecnica per eccellenza.
La UNI EN ISO 9001 è, infatti, la norma che definisce i requisiti per i sistemi di gestione per la qualità aziendale, il suo scopo è quello di consentire alle organizzazioni di capire cosa vogliono i clienti, fissare i propri obiettivi, stabilire con quali processi raggiungere gli obiettivi stessi e soddisfare i clienti, mediante un sistema efficace che sappia migliorarsi.
 

---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----






L’edizione 2008 della norma UNI EN ISO 9001, quindi, permette di consolidare l’evoluzione del modello di gestione dei sistemi per la qualità avviata nel 2000  ed è il risultato delle attività di monitoraggio ed aggiornamento continuo attuate dall’ISO per definire gli elementi chiave per la revisione della norma. Il nuovo testo, oltre a chiarire le parti la cui applicazione ha rilevato richieste di interpretazione o la cui applicazione non è risultata uniforme, migliora la compatibilità con la norma UNI EN ISO 14001 sui sistemi di gestione ambientale, con l’obiettivo di individuare gli elementi comuni evitando inutili duplicazioni.
Altro elemento di novità è rappresentato dalla valutazione del contesto nel quale opera l’organizzazione, i suoi cambiamenti ed i rischi ad esso correlati: la norma concentra l’attenzione sull’ambito di mercato, stimolando le aziende a effettuare indagini utili a progettare ed attuare il sistema di gestione per la qualità.
Viene inoltre chiarito il concetto di “prodotto” quale risultato di tutti i processi che concorrono nella realizzazione (compresi anche quelli intermedi) e quindi i requisiti di norma affinché sia assicurata la conformità del prodotto finale, devono  essere rispettati durante tutte le fasi del processo.
Naturale conseguenza di questa definizione è la piena responsabilità dell’organizzazione su tutti i processi, anche quelli “esternalizzati”, che devono essere inclusi nel sistema di gestione per la qualità.
 
La nuova ISO 9001 sottolinea e rimarca come la conformità del prodotto ai requisiti del cliente è  influenzata (anche indirettamente) dal personale con la conseguente necessità/opportunità di ampliare le azioni di istruzione, addestramento e formazione.
Maggiore attenzione nei confronti della clientela e valutazione della reale soddisfazione: la norma chiarisce che la rilevazione della soddisfazione del cliente può avvalersi di fonti e strumenti più vicini alla reale sensazione del mercato rispetto alle classiche indagini di customer satisfaction.
 
 
 
 
 
Fonte: UNI.



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!