Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Liste di controllo e iniziative per prevenire le cadute dalle scale

Redazione
 Redazione
 Documentazione
16/09/2011: Una gran parte delle cadute in piano avviene sulle scale: i documenti di Suva per la prevenzione. Una lista di controllo, i suggerimenti per un’iniziativa dedicata all’uso del corrimano, un modulo per sensibilizzare i lavoratori.
Lucerna, 16 Sett – PuntoSicuro ha già presentato la campagna “ inciampare.ch” promossa da Suva, istituto svizzero per l'assicurazione e la prevenzione degli infortuni, per prevenire le cadute in piano riducendole, entro il 2014, almeno del cinque per cento.
In relazione a questa campagna sono stati prodotti numerosi documenti informativi per facilitare la prevenzione e per sottolineare che malgrado possano sembrare innocue, le cadute in piano hanno spesso esiti molto gravi e costi sociali estremamente alti.
 
Nei documenti che presentiamo oggi si fa specifico riferimento alla cadute dalle scale: infatti – come indicato in uno specifico spazio web dedicato alla campagna “inciampare.ch” – “quasi un terzo delle cadute in piano avviene sulle scale” e le scale sono dunque una causa d'infortunio molto comune che merita una particolare attenzione.

Pubblicità
Scale: utilizzo in sicurezza in DVD
Formazione sui rischi specifici per chi utilizza scale in ufficio, nel magazzino, nella grande distribuzione (Art. 37 D.Lgs. 81/08) in DVD

Qualche indicazione su come prevenire gli infortuni sulle scale:
- “l'85 per cento degli infortuni sulle scale accade sul primo o sull'ultimo gradino. Perciò è importante segnalarli adeguatamente;
- l'illuminazione riveste importanza fondamentale: i bordi dei gradini devono essere ben visibili;
- i gradini antiscivolo e puliti aiutano a prevenire gli infortuni;
- le scale non sono il luogo adatto a depositare oggetti di qualsiasi genere perché possono trasformarsi in trappole micidiali”;
- il corrimano è un dispositivo di sicurezza importante.
 
Per approfondire questi temi Suva ha prodotto la “ Lista di controllo: Stop alle cadute sulle scale! Uso del corrimano”, una lista che ci ricorda che in Svizzera circa “un quarto di tutti gli infortuni sul lavoro sono dovuti a inciampi e cadute in piano e un terzo di queste avviene sulle scale”.
In particolare le cause di infortunio più frequenti sono le seguenti:
- “mancanza di un corrimano, corrimano difettoso o montato male;
-  scarsa illuminazione;
fretta, scarsa consapevolezza nei confronti del pericolo;
- mancato uso del corrimano, sottovalutazione dei rischi, telefonate e invio di SMS camminando”.
 
La lista di controllo raccomanda predisporre i corrimani in fase di pianificazione o ristrutturazione di un edificio e permette di verificare se in un’azienda i corrimani sono presenti, se sono stati montati correttamente e qualcuno si occupa della loro pulizia e manutenzione.
Leindicazioni tratte dalla lista di controllo indicano che tutte le scale:
- devono essere provviste come minimo di un corrimano;
- se non delimitate da una parete devono presentare su entrambi i lati un parapetto e un corrimano;
- se presenti nelle vie di circolazione principali, devono essere larghe “come minimo 1,20 m e disporre di un corrimano su entrambi i lati” (i corrimani devono essere messi in risalto rispetto allo sfondo e quindi ben visibili).
Inoltre i corrimani devono:
- avere “un diametro compreso tra 25 e 50 mm (in condizioni normali il diametro non deve essere inferiore a 40 mm)”;
- avere le estremità “realizzate in modo che non creino alcun pericolo, ossia che i vestiti non restino impigliati e che non siano appuntite”;
- essere posizionati all’altezza giusta. “Il corrimano deve collocarsi come minimo a 90 cm al di sopra del bordo anteriore della pedata”.
Inoltre il primo e l’ultimo scalino prima del pianerottolo sono messi in risalto rispetto al resto del pavimento? Ed è stato stabilito in modo chiaro chi in azienda si occupa della manutenzione dei corrimani?
 
Di corrimani si parla anche in un altro opuscolo Suva dal titolo “ Tenersi al corrimano per non cadere sulle scale. Consigli per un’iniziativa in azienda”. 
 
Nel documento si spiega brevemente come progettare e attuare un’iniziativa dedicata all’uso del corrimano.
Intanto bisogna fare il punto della situazione:
- “Quanti infortuni da caduta in piano si sono verificati in azienda negli ultimi tre anni?
- Dove si sono verificati?
- Quanti di questi infortuni si sono verificati sulle scale”?
 
Dopo aver verificato i corrimani, attraverso la precedente lista di controllo, si può parlare di “ cadute in piano”  e sottolineare l’importanza del corrimano.
Infatti “fare le scale è considerato un gesto naturale e la maggior parte della gente non lo ritiene di certo pericoloso, tanto che reputa del tutto inutile usare il corrimano. In realtà è un dispositivo di sicurezza prezioso, che serve a guidare i nostri passi, a dare sicurezza ed evitare di ruzzolare per le scale se si inciampa o scivola”.
 
Anche in questo documento si ricorda che “l’85 per cento degli infortuni sulle scale si verifica sul primo o sull’ultimo gradino. Perciò è opportuno evidenziarli con una striscia di colore appariscente”.
 
 
Il documento indica che un modulo che ripropone la scena di un incidente può essere utile per richiamare in maniera insolita l’attenzione su questo argomento: “la scena dell’incidente delimitata da un nastro evidenzia senza ombra di dubbio che cosa potrebbe succedere in caso di caduta e quindi invita a usare il corrimano”.
Tale modulo - predisposto e disponibile presso Suva, ma anche realizzabile in proprio da  qualunque azienda - è da utilizzare dopo aver approfondito il tema cadute in piano e sulle scale, magari attraverso gli elementi della campagna « inciampare.ch» e il film di sensibilizzazione « Rasoterra».
Il modulo (composto da pellicola trasparente con la scena dell’incidente, nastro per delimitare la scena dell’incidente, manifesti informativi, …) deve essere utilizzato per almeno due settimane.
 Altre indicazioni relative all’uso del modulo:
- “va impiegato solo in ambienti chiusi. Le scale devono avere una larghezza minima di 2,5 metri;
- in mancanza di una scala adatta, posizionare il modulo vicino ad una scala (in cima o in fondo) e non sui gradini;
- prima di utilizzarlo, verificare i corrimani montati in azienda con l’aiuto della lista di controllo”. Sostituire o far riparare quelli non in perfetto stato;
- “rimuovere le eventuali altre ‘trappole’ in cui inciampare o che possono provocare una caduta;
- cercare di mantenere alta l’attenzione verso il tema cadute in piano cambiando spesso i supporti informativi e promozionali”.
 
 
N.B.: Gli eventuali riferimenti legislativi contenuti nel documento originale e i dati relativi agli incidenti riguardano la realtà svizzera, i suggerimenti indicati sono comunque utili per tutti i lavoratori.
 
 
 
 
 
 
 
Tiziano Menduto
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!