Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Crea PDF

Gestione della sicurezza

Redazione

Autore: Redazione

Categoria: Documentazione

26/11/2003

On-line nuovi documenti applicativi del "Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro" di Uni-Inail. Indicazioni per il settore costruzioni.

Pubblicità

Nel 2001 il gruppo di lavoro Uni-Inail, comprendente anche Cgil, Cisl, Cna, Confagricoltura, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confindustria, Ispesl e Uil, ha redatto le “Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)”.
---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----







Il gruppo di lavoro ha recentemente realizzato alcuni documenti integrativi, con indicazioni più operative che ne rendono più agevole l’applicazione da parte delle imprese.
Oltre ai documenti dei quali abbiamo dato notizia nel n.864 del nostro quotidiano, è di recente pubblicazione “Indicazioni specifiche per l’applicazione nelle aziende di costruzioni esercenti cantieri temporanei e mobili”.

Il documento presenta alcune indicazioni aggiuntive, di carattere interpretativo e di indirizzo applicativo, che tengono conto della particolarità e specificità del settore delle costruzioni.
Tali indicazioni non costituiscono tuttavia una modifica delle “Linee guida SGSL”, che rimangono valide nella loro interezza anche per il comparto delle costruzioni.

Gli elementi specifici riportati sono determinati “dalla peculiarità che gran parte dell’attività dell’azienda di costruzioni viene svolta nei cantieri temporanei o mobili per i quali appare necessario fornire indicazioni e suggerire metodiche che tengano conto di tale tipicità e delle norme di legge specifiche ed in particolare quelle che coinvolgono nell’azione di sicurezza soggetti esterni all’azienda (committenti e coordinatori per la sicurezza) non direttamente controllabili dall’azienda che rivestono però, totalmente o parzialmente, importanti ruoli e funzioni (per esempio pianificazione di sicurezza) di cui bisogna tenere conto nell’implementazione e nella conduzione di un SGSL.

Inoltre, la presenza quasi ordinaria di diverse imprese che sono incaricate di svolgere parti diverse dell’opera e che ricoprono ruoli diversi nell’ambito del cantiere […] impone all’azienda che vuole gestire gli aspetti di salute e sicurezza connessi con la propria attività di operare tenendo in considerazione tali presenze e attuando opportune procedure o prassi utili a tenere sotto controllo proprio tali aspetti.”

Per rendere più facile la lettura del documento, ogni paragrafo ha il titolo del corrispondente paragrafo delle “Linee Guida SGSL” rispetto al quale si è ritenuto utile proporre chiarimenti ed interpretazioni.
I paragrafi delle “Linee Guida SGSL” rispetto ai quali non sono stati proposti commenti, interpretazioni, suggerimenti applicativi, non sono citati nel documento.
 
Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) – Indicazioni specifiche per l’applicazione nelle aziende di costruzioni esercenti cantieri temporanei e mobili (formato PDF, 112 kb).

 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Ordina commenti:

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento

Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.

Pubblica un commento

Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!