Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza

Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Aosta, 4 Sett - Capita spesso che passeggiando tranquillamente ci si imbatta in un cantiere ed allora gli occhi corrono ad analizzare la situazione ed è così che le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no ci riportano a parlare di segnaletica di cantiere posata a bordo strada.


Pubblicità
La sicurezza nel cantiere edile in DVD
Formazione sui rischi specifici dei lavoratori nei cantieri edili (Art. 37 D.Lgs. 81/08) in DVD
 
Due soli cartelli, posizionati sul marciapiede, ci annunciano la presenza di lavori in corso ed invitano gli autisti dei mezzi in transito a rallentare.
 
 
 
 
 
 
Lo stato di manutenzione dei cartelli lascia molto a desiderare, in particolare quello riportante il limite di velocità è notevolmente deteriorato e la ruggine la fa da padrona.
 
I cartelli non sono montati su cavalletti od altri idonei sostegni (con il bordo inferiore a non meno di 60 cm dal suolo così come prevede il codice della strada),
-non riportano sul retro alcuna indicazione relativa alla ditta costruttrice, anno di fabbricazione nonché l’indicazione della relativa alla certificazione «CE» ed i supporti utilizzati per sostenere i cartelli non sono più ammessi,
-gli zavorramenti dei sostegni non sono realizzati con materiali tali da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione, anzi è proprio il contrario: anziché i previsti sacchetti contenenti sabbia, sono stati utilizzati materiali lapidei, probabilmente recuperati in cantiere, tra i quali spiccano un paio di lose* residuo del rifacimento di una copertura.
 
Forse era meglio non abbassare lo sguardo e continuare a guardare uno degli splendidi castelli della zona.
 
 
*losa: lastra di pietra piana e sottile utilizzata come manto di copertura.
 
Geom. Stefano Farina, Responsabile Nazionale Comitato Costruzioni di AiFOS
 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!