Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Giovane operaio edile muore nel crollo di un edificio in costruzione

Redazione
 Redazione
 Edilizia
14/01/2000: Nel cantiere si stavano costruendo le fondamenta. Potrebbero partire avvisi di garanzia per omicidio colposo.
Due operai che lavoravano alla costruzione delle fondamenta di un edificio in un cantiere in provincia di Napoli sono stati travolti da terriccio, travi e cemento liquido. La frana e' stata causata dal crollo di un terrapieno accanto al quale gli operai lavoravano durante la colata di cemento.

Completamente investito dalla massa di detriti e' morto un operaio di 27 anni, il collega invece ha riportato gravi fratture.

L'operaio scampato alla tragedia ha confermato alla polizia di non essere in regola con il contratto di lavoro.

Il cantiere e' stato posto sotto sequestro, la magistratura e l'ispettorato del lavoro hanno aperto un'inchiesta per verificare le resposabilita'. Gli ispettori dell'Inail sono giunti nel cantiere per accertare il rispetto delle misure di sicurezza e contrattuali.

La polizia sta identificando i titolari dell'impresa edile, il direttore dei lavori ed il responsabile della sicurezza. Potrebbero partire avvisi di garanzia per omicidio colposo.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!