Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Edilizia: uso sicuro dei depositi di infiammabili

Redazione
 Redazione
 Edilizia
06/07/2010: I depositi di bombole di gas compresso, di combustibili, olii e liquidi infiammabili: analisi dei pericoli e delle situazioni a rischio durante il lavoro, le misure di prevenzione, i DPI.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
google_ad_client


Pubblichiamo un estratto del documento Inail “La sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali” che presenta nel dettaglio alcune schede di  macchine e attrezzature.




Deposito bombole di gas compresso
Rischi evidenziati dall’analisi dei pericoli e delle situazioni pericolose durante il lavoro
• calore, fiamme
• gas, vapori
• esplosione, incendio

Misure di prevenzione e istruzioni per gli addetti
• verificare l’esistenza della documentazione di prevenzione incendi prevista
• scegliere l’ubicazione del deposito bombole e loro posizionamento, considerando un possibile rischio d’incendio o d’esplosione
• posizionare il deposito bombole in luogo ben ventilato, lontano dai luoghi di lavoro dove vengono utilizzate le stesse, e da eventuali fonti di calore (fiamme, fucine, stufe, calore solare intenso e prolungato)
• avere cura di separare le bombole piene da quelle vuote, sistemandole negli appositi depositi opportunamente divisi e segnalati, posizionare le bombole sempre verticalmente, tenendole legate alle rastrelliere, alle pareti o sul carrello porta bombole, in modo che non possano cadere
• tenere in buono stato di funzionamento le valvole di protezione, i tubi, i cannelli, e gli attacchi, non sporcare con grasso od olio le parti della testa della bombola
• tenere ben stretti ai raccordi i tubi flessibili e proteggerli da calpestamenti
• evitare qualsiasi fuoriuscita di GPL perché essendo più pesante dell’aria può depositarsi nei punti più bassi (cantine, fosse), creando una miscela esplosiva che si può innescare anche solo con una scintilla (evitare pavimentazioni metalliche)
• verificare l’adeguatezza ed il funzionamento dei sistemi di estinzione presenti (idranti, estintori, ecc.)
• verificare o istituire idonea segnaletica di prescrizione e sicurezza nelle immediate vicinanze del deposito
• affiggere i numeri telefonici relativi al pronto intervento da attivare in caso di necessità
• per l’installazione di impianti elettrici e d’illuminazione far riferimento alla normativa vigente, evitando categoricamente impianti improvvisati

Misure di emergenza
• il personale addetto, deve essere informato sulla eventuale presenza di situazioni di rischio interferenti con le attività svolte, sui comportamenti da adottare, e su come affrontare le eventuali situazioni di emergenza

Dispositivi di Protezione Individuale
• guanti
• calzature di sicurezza
• abbigliamento protettivo
elmetto
• autorespiratori
• abbigliamento ignifugo


Deposito di combustibili, olii e liquidi infiammabili
Rischi evidenziati dall’analisi dei pericoli e delle situazioni pericolose durante il lavoro
• calore, fiamme
• gas, vapori
• olii minerali e derivati
• esplosione, incendio

Misure di prevenzione e istruzioni per gli addetti
• verificare l’esistenza della documentazione di prevenzione incendi prevista
• scegliere l’ubicazione del deposito e distribuzione di combustibile, considerando un possibile rischio d’incendio o d’esplosione
• posizionare il deposito in luogo ben ventilato, lontano dai luoghi di lavoro dove vengono utilizzati combustibili, e da eventuali fonti di calore (fiamme, fucine, stufe, calore solare intenso e prolungato)
• quando il fabbisogno di combustibile non è particolarmente rilevante (cantieri temporanei o mobili), si possono utilizzare cisterne posizionate all’esterno, munite di vasca di contenimento adeguata alla quantità del contenuto rispettando la normativa vigente
• per l’installazione di impianti elettrici d’illuminazione far riferimento alla normativa relativa ai luoghi e ambienti di lavoro con pericolo di esplosione e incendio, evitando categoricamente impianti improvvisati
• verificare l’esistenza, e l’efficienza dei sistemi di estinzione incendi presenti (idranti, estintori, ecc...)
• verificare la presenza di idonea segnaletica di prescrizione e sicurezza nelle immediate vicinanze del deposito
• affiggere i numeri telefonici relativi al pronto intervento da attivare in caso di necessità

Misure di emergenza
• il personale addetto, deve essere informato sulla eventuale presenza di situazioni di rischio, interferenti con l’attività svolta e sui comportamenti da adottare per affrontare le eventuali situazioni di emergenza

Dispositivi di Protezione Individuale
• guanti
• calzature di sicurezza
• abbigliamento protettivo
• elmetto
• autorespiratori
• abbigliamento ignifugo

 

Tratto da: Inail, “La sicurezza sul lavoro nei cantieri stradali” (formato PDF, 1.21 MB).



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!