Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Macchine agricole e sicurezza

Redazione
 Redazione
 Agricoltura
12/03/2004: Prevenzione degli infortuni in agricoltura. Disponibile on line un opuscolo dedicato a “Carri semoventi per la raccolta della frutta a piattaforma elevabile”.
Pubblicità

I carri raccolta a piattaforme elevabili sono macchine agricole utilizzate nelle culture arboree in quanto agevolano l’attività di raccolta attraverso l’avvicinamento dell’operatore ai frutti.
Il carro raccolta rappresenta la tipologia di macchina agevolatrice più diffusa sul territorio nazionale; la stessa macchina viene normalmente utilizzata per operazioni di potatura secca e verde sugli stessi impianti.
Sul mercato si riscontrano prevalentemente due tipologie di agevolatrici: semoventi e trainate; le prime sono quelle che stanno conoscendo una maggiore diffusione.

---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----






Ai carri semoventi per la raccolta della frutta a piattaforma elevabile, l’Enama (Ente Nazionale per la Meccanizzazione Agricola) ha dedicato un opuscolo nell’ambito della collana “Sicurezza delle macchine agricole”.
La pubblicazione, realizzata nel settembre 2003 ed ora disponibile on line, intende fornire agli operatori agricoli ed agromeccanici, uno strumento informativo ed ai tecnici del settore uno strumento di lavoro per la valutazione dei rischi relativi ai carri semoventi per la raccolta della frutta a piattaforma elevabile.

Il documento contiene informazioni su aspetti tecnici, requisiti di sicurezza e documentazione che deve accompagnare queste macchine agricole.
Nella prima parte dell’opuscolo è descritto il funzionamento delle macchine e le precauzioni d’uso a carattere generale.
Si ricorda, ad esempio di non asportare, modificare o manomettere in nessun caso alcuna parte della macchina. Prima di ogni intervento consultare il manuale di istruzioni. L’opuscolo raccomanda di riparare o sostituire le protezioni e le parti del mezzo eventualmente rotte, sempre e solo se gli interventi specifici sono indicati tra quelli possibili nel manuale di istruzioni. In caso contrario è necessario ricorrere al rappresentante di zona del costruttore o ad un’officina meccanica.

L’opuscolo prende poi in esame le operazioni che l’operatore compie per utilizzare la macchina, raggruppate nelle seguenti fasi: regolazioni e rifornimenti, pulizia e manutenzione, predisposizione allo spostamento e movimento su strada, lavoro di raccolta.
Per ogni fase sono indicati i rischi e le relative precauzioni da adottare per garantire la sicurezza degli operatori.
Tra i rischi presenti nella fase di raccolta, ad esempio, vi sono il rischio di caduta dalle piattaforme di lavoro, il rischio di disturbi muscolo scheletrici. Infatti i rapidi movimenti ripetitivi con le braccia e le mani effettuati dagli addetti e il mantenimento prolungato della medesima posizione comportano carichi funzionali, di grado elevato, per l’apparato osteo-articolare.
A tale proposito, al fine di ridurre l’insorgenza di processi infiammatori a carico delle articolazioni e dei muscoli e dei tendini dovuto a scorrette posture è necessario prevedere: “organizzazione del lavoro con pause, turnazione; informazione e formazione degli addetti.”
Inoltre gli addetti possono essere esposti a rischi di natura chimica dovuti a possibili contaminazioni nella fase di raccolta di frutta trattata con sostanze antiparassitarie.
In tal caso è raccomandato di rispettare i tempi di rientro indicati nell’etichetta del prodotto fitosanitario e comunque non al di sotto di 48 ore e utilizzare i DPI.
Altri rischi nella fase di raccolta sono quelli connessi alla movimentazione manuale dei carichi, al rumore, il rischio vibrazioni, il pericolo di ustioni.
Gli addetti sono inoltre esposti durante la lavorazione ai gas di scarico prodotti dal motore della macchina semovente o della trattrice.

 

Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento (obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!