Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
stampa articolo  esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza: la differenza dei piccoli gesti


Era una giornata fredda e piovosa, una di quelle dove l’umidità aumenta il senso di disagio e noi tutti avevamo le mani in tasca.

 

Nicola allora ci ha spiegato il senso di quella fotografia e l’ha spiegato partendo da quando è entrato la prima volta in un cantiere e l’R.S.P.P. dell’impresa affidataria gli ha detto: “Togli le mani dalle tasche, perché se ti inciampi e cadi, con le mani puoi almeno provare a proteggerti, altrimenti non ci riuscirai mai.”

 

Semplice come analisi del rischio e misura di prevenzione, abbastanza contenuto anche il rischio, anche se su questo molto ci sarebbe da dire, ma la situazione ci deve fare pesantemente riflettere come dei comportamenti abituali, fatti sistematicamente ed in maniera automatica, potrebbero portare a piccoli/grandi problemi.

 

Pubblicità
RSPP - Aggiornamento 40 ore - Tutti i settori - 40 crediti CNI
Corso online di aggiornamento per RSPP di attività appartenenti a tutti i settori di attività ATECO 2007. Il corso costituisce quota del credito formativo per RSPP, Docenti-formatori e Coordinatori per la sicurezza sul lavoro, Ingegneri
 

Tante volte anche noi tecnici perdiamo per strada anche quelle che sono le esigenze di autotutela con comportamenti scorretti come ad esempio:

• camminare all'indietro per scattare una fotografia senza renderci conto di quello che possiamo avere dietro di noi,

• salire su un’opera provvisionale per vedere se è stata realizzata correttamente (pensiamo ad un ponteggio in allestimento), senza pensare che se non è realizzata correttamente, potremmo essere esposti a numerosi rischi con conseguenti infortuni,

• non adottare i necessari d.p.i. quanto previsti.

 

Ecco che le foto delle immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi devono diventare un promemoria su queste situazioni, perché anche i tecnici, i direttori dei lavori, i coordinatori della sicurezza, i datori di lavoro, che vanno in cantiere devono ricordarsi della propria sicurezza ed adottare comportamenti corretti e sicuri.

 

Ed allora oggi ci siamo permessi di utilizzare come pretesto una foto che ci raffigura, un’immagine dell'insicurezza un po' differente, ma certamente importante per riflettere.

 

 

 

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Referente Gruppo di Lavoro Costruzioni di AiFOS.

 

Ing. Nicola Pasta, Consulente in materia di sicurezza con particolare riferimento ai cantieri edili

 

Fonte: SICURELLO.no: l’evidenza dei mancati infortuni.

 


 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: Augusto Stocchi22/06/2018 (14:26:09)
E' vero, hai assolutamente ragione...
A volte sono le piccole cose a fare la differenza, molti infortuni dipendono proprio da comportamenti abituali che non vengono modificati proprio perchè... abituali.
Come camminare in cantiere o in qualunque luogo di lavoro con le mani in tasca...

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!