Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Le immagini dell’insicurezza

Brescia, 9 Feb - Di primo acchito, focalizzando l’attenzione sulla prima fotografia delle immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi, si potrebbe avere qualche dubbio sul posizionamento della scala portatile appoggiata al palo dell’insegna da installare.

 

La stabilità non è il massimo e, almeno all’apparenza, nessuno la sta tenendo al piede. Il lavoratore stesso non è certamente posizionato correttamente e di DPI (come sempre) nemmeno l’ombra.

 

Pubblicità
RSPP - Aggiornamento 40 ore - Tutti i settori - 40 crediti CNI
Corso online di aggiornamento per RSPP di attività appartenenti a tutti i settori di attività ATECO 2007. Corso disponibile dal 28 febbraio 2018

  

Ma allargando la visuale lo sconcerto ci assale: i tre lavoratori stano eseguendo l’attività di montaggio “tranquillamente” posizionati sul tetto del loro furgone.

 

 

 

Che dire “prassi scorretta” che ci insegna come è facile sottovalutare pericoli e rischi, rischiando veramente di farsi male.

 

 

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS

 

Fonte: SICURELLO.no : l’evidenza dei mancati infortuni.


 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Rispondi Autore: RAFFAELE Giovanni09/02/2018 (10:27:28)
Caro Stefano, ai voglia di spiegare certe pressi ..... loro (gli operai) se ne fregano
Rispondi Autore: Francesco Fantini09/02/2018 (16:18:24)
ma è certo che se ne fregano, del resto quanto credi che siano pagati per fare il lavoro?
certamente per questa operazione, soprattutto se fine a se stessa, non induce una preventiva valutazione dei costi di sicurezza; qui il lavoro lo prendi tout court con il prezzo più basso...

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: