Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!
  

Le immagini dell’insicurezza


Pubblicità
         

Brescia, 6 Ott - Le attività di carico, scarico o sistemazione del materiale sul cassone di un camion sono da sempre un grosso problema per quanto attiene la sicurezza sul lavoro.

 

L’idea di salire sul materiale caricato e scendere nel giro di pochi istanti è ritenuto un valido “antidoto” all’infortunio. Risposte tipo “faccio in un minuto”, “stia tranquillo sto attento” oppure “l’ho sempre fatto e non mi è mai successo nulla”, sono quelle classiche che si sentono pronunciare ogni volta che un lavoratore, generalmente l’autista del mezzo, viene richiamato per la “procedura di lavoro” che lo espone al rischio di caduta dall’alto.

 

Oramai i sistemi utilizzabili per eseguire l’attività in sicurezza sono molteplici, in particolare all’interno degli impianti/stabilimenti possono essere messi in opera sistemi di trattenuta anticaduta con linea vita sospesa a strutture (generalmente denominata “portale anticaduta”),  sistemi di reti posizionate lateralmente al mezzo o in altre situazioni sistemi con scale portatili o similari.

 

Invece, per l’ennesima volta, le immagini dell'insicurezza di SICURELLO.no di oggi ci mostrano il “classico sistema” con operatore che lavora in quota e si espone ad un elevato rischio di caduta dall’alto con conseguenza facilmente immaginabili.

 


 

 

Si ringrazia il Geom. Roberto Marasi per le fotografie

 

Geom. Stefano Farina, Consigliere Nazionale AiFOS e Responsabile Comitato AiFOS COSTRUZIONI

 

Fonte: SICURELLO.no: l’evidenza dei mancati infortuni

 



Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!

Ti potrebbero interessare anche


Commenti:


Rispondi Autore: Luca Mangiapane06/10/2017 (09:37:33)
Purtroppo questa è la prassi, spesso capita di vedere interventi sulla sommità di autocisterne senza che l'operatore di degni neppure di sollevare il parapetto in dotazione (lasciando perdere il fatto che ci vorrebbe anche l'imbracatura di sicurezza)

FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome: (obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: