Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza

Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità
   
Aosta, 11 Sett - Ancora una volta le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no si soffermano sulla fase di smontaggio ponteggi.
 
Nonostante la caduta dall’alto costituisca ancora uno dei principali motivi di infortunio grave o mortale, gli addetti sfidano quotidianamente la sorte operando nel montaggio/smontaggio dei ponteggi senza adottare il minimo sistema di protezione anticaduta e le fotografie di oggi lo dimostrano.
 

Pubblicità
Montaggio, smontaggio, trasformazione ponteggi
Formazione dei lavoratori - rischi specifici (art. 136 c. 8 D. Lgs. 81/2008, allegato XXI)
 
 
Durante lo smontaggio del ponteggio di facciata di un edificio multipiano il lavoratore, dopo aver rimosso tutti i parapetti ed i telai, cammina tranquillamente sul piano di calpestio agganciando alla gru i vari elementi di ponteggio smontati.
 
 
 
 
 
L’assenza di ogni tipo di D.P.I., unito alla scorretta procedura di lavoro, porta il lavoratore ad un elevato rischio di infortunio ed ancora una volta ci chiediamo se il lavoratore, i colleghi presenti ed il datore di lavoro, siano inconsapevoli di ciò o sfidino la sorte.
 
Geom. Stefano Farina, Responsabile Nazionale Comitato Costruzioni di AiFOS
 




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: vincenzo maniscalco14/09/2015 (11:53:58)
Sarebbe interessante sapere se l'autore delle foto, fatte queste, abbia provveduto a chiamare i tecnici dell'ASL o un organo di polizia.
Rispondi Autore: Francesco Fantini18/09/2015 (13:06:18)
Non se ne esce fuori...
Da una parte lavoratori incoscienti ed impreparati (INADEGUATI)
Dall'altra committenti che, dietro al un risparmio economico affidano a chicchessia
Il committente non si rende conto delle sue responsabilità, ma forse nessuno glielo ha detto
Inutile risparmiare qualche migliaio di euro nella costruzione della casa se poi, a seguito di un infortunio, qualcuno te la mangia in una causa di risarcimento (chi muore ha sempre una moglie, dei figli, una mamma, dei fratelli...e un Avvocato!)
Rispondi Autore: Luca Mangiapane25/09/2015 (09:51:04)
Per Francesco Fantini.
Secondo me qui il committente non c'entra niente. Il ponteggio c'è e nella parte sottostante è anche fatto bene. Quindi vuol dire che se si opera in questo modo la colpa è esclusivamente dell'impresa che sta operando.

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!