Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Le immagini dell’insicurezza

Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Pubblicità
 
Trento, 8 Mag - Con l’arrivo della bella stagione iniziano le manifestazioni sportive e gli spettacoli all’aperto e le immagini dell’insicurezza di SICURELLO.no di oggi ci mostrano proprio una delle situazioni tipiche relative all’ allestimento di un palco posto sul traguardo di una manifestazione sportiva.
 


 
 
 
 
L’addetto al montaggio sta – tranquillamente - procedendo alle sue attività lavorative senza rispettare le più elementari misure di prevenzione delle cadute dall’alto e durante le operazioni si posiziona su uno dei correnti della struttura, ma essendo privo di alcun DPI anticaduta cosa potrebbe succedere in caso di scivolamento?
 
Pubblicità
MegaItaliaMedia
 
Due le ipotesi:
Prima: cade all’indietro e si ferma, se così si può dire, sul piano già predisposto. Naturalmente il colpo potrebbe non essere privo di conseguenza ed anche l’assenza dell’elmetto di protezione non migliora di certo la situazione.
Seconda: scivola in avanti e cade da un’altezza che possiamo stimare in circa 3 metri e mezzo. In questo caso i danni fisici sarebbero certamente maggiori.
Anche il collega sotto di lui non si può certamente dire al sicuro: in caso di caduta di materiali dall’alto, l’assenza dell’elmetto di protezione, potrebbe avere gravi conseguenze.
 
Accennavamo all’arrivo della stagione di concerti, fiere ed altre manifestazioni, ed allora vogliamo ricordare il Decreto Interministeriale 22 luglio 2014, che si applica a tutte le attività ove è necessario aprire cantieri di realizzazione strutture provvisorie per spettacoli quali palchi, teatri tenda, strutture di illuminazione, allestimenti fieristici ed altre situazioni di cantieri di pubblico spettacolo. Nel decreto sono previsti alcuni ambiti di cantieri per i quali il decreto non si applica (strutture di dimensioni ridotte).
 
Un approfondimento in materia con schemi indicativi ed altri materiali riguardanti l’applicazione del citato decreto è presente all’interno della SICURELLO.si INFO.
 
 
 
Geom. Stefano Farina, Responsabile Nazionale Comitato Costruzioni di AiFOS
 




Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Rispondi Autore: Luca L.08/05/2015 (17:35:39)
E se fosse un artista? Come si dovrebbe applicare la normativa di tutela della salute e sicurezza? Sempre più spettacoli prevedono soluzioni scenografiche che espongono gli artisti ad alto rischio, ma mi è sempre stato detto che essendo spettacolo "va bene tutto". Come la pensate?

Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!