Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Polizze stipulate via Internet: si, ma con attenzione

Redazione
 Redazione
 Approfondimento
22/03/2000: Per non incorrere in spiacevoli sorprese e' bene adottare alcune semplici cautele.
Decidere di stipulare un contratto di assicurazione con un ''click'' scegliendo tra le proposte presenti su Internet puo' essere vantaggioso, ma puo' celare anche pericolose insidie in quanto non tutte le Compagnie garantiscono le stesse tutele.

A tale proposito l'Isvap, garante di vigilanza sulle assicurazioni private, ha suggerito alcune indicazioni utili per districarsi nella giungla delle offerte e per non imbattersi in contratti non idonei, che potrebbero comportare gravi conseguenze sul piano sia economico sia legale.

Innanzitutto e' necessario accertarsi sull'identità dell'impresa. L'utente potrebbe contattare operatori non abilitati, con la conseguenza di assicurarsi presso compagnie che in un futuro non risponderanno di eventuali danni.

Attenzione anche a stipulare polizze con compagnie straniere. I contratti potrebbero non coprire gli stessi rischi obbligatori per la legislazione italiana.
Inoltre e' necessario verificare con attenzione quale sia la legge applicabile in caso di controversia e il Giudice competente.
Se si decide di stipulare un contratto con un'agenzia straniera occorre accertarsi che sia ammessa all'esercizio in Italia, per non incorrere in una violazione della legislazione fiscale nazionale.

La stipulazione del contratto dovrebbe tenere conto dell'esistenza comunque di un supporto cartaceo ed e' necessario verificare il termine preciso di decorrenza della copertura assicurativa.
Infatti in caso di incidente qualora l'utente non fosse coperto potrebbe essere chiamato in prima persona a risarcire l'eventuale danno provocato.

Per quanto riguarda le assicurazioni dei veicoli, la legge stabilisce che la compagnia di assicurazione rilasci, entro cinque giorni dal pagamento della polizza, il contrassegno assicurativo che il contraente e' obbligato ad esporre sul veicolo.

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!