Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Infortuni sul lavoro: le cifre

Redazione
 Redazione
 Approfondimento
05/04/2000: L'Eurostat presenta i risultati di una ricerca condotta nei Paesi dell'UE.
L'Eurostat ha diffuso in questi giorni i risultati di una ricerca effettuata nei Quindici Paesi dell'UE piu' la Norvegia riguardante gli infortuni sul lavoro.

L'analisi dei dati, relativi al 1996, rivela che gli infortuni sul lavoro che comportano un'assenza di piu' di tre giorni sono stati 4,8 milioni, cioe' 4229 ogni centomila lavoratori, con un calo del 7% rispetto al 1994.
I costi sociali annui di tali infortuni raggiungono i 20 miliardi di euro.
Maggiori rischi sono individuati nel settore industriale e nell'edilizia, dove si verificano rispettivamente il 29% e il 17% degli infortuni.

L'Italia, secondo questa ricerca, risulta all'ottavo posto della classifica con 4.179 incidenti ogni centomila lavoratori, con un calo del 10% rispetto al 1994, tuttavia i livelli di rischio solo ancora molto elevati.
Il Paese con minor numero di incidenti risulta la Svezia con 1.217 incidenti ogni centomila lavoratori.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!