Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

Come fissare e imbracare i carichi in sicurezza

Tiziano Menduto
 Tiziano Menduto
 Approfondimento
19/03/2010: La scelta degli accessori di imbracatura adatti. Come fissare correttamente i carichi, valutare le imbracature idonee e la loro conformità ai criteri di sicurezza.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
google_ad_client

 Suva, istituto svizzero per l'assicurazione e la prevenzione degli infortuni, ricorda che le persone incaricate di fissare i carichi devono essere “istruite in modo opportuno affinché non rappresentino una minaccia per se stessi e per gli altri”.
Una statistica sugli infortuni avvenuti nel 2005, riportata dall’istituto, ricorda infatti che con le gru a torre “il 60% di tutti gli infortuni avvengono durante l’imbracatura dei carichi”.
Una formazione degli “imbracatori” è dunque necessaria: sapere come fissare correttamente i carichi, quali sono le imbracature idonee e sapere valutare la loro conformità ai criteri di sicurezza.
Per favorire questa formazione Suva mette a disposizione una unità didattica dal titolo “Scegliere gli accessori di imbracatura adatti. Guida destinata al settore principale dell'edilizia e delle imprese affini”. 

 

---- L'articolo continua dopo la pubblicità ----



Riportiamo brevemente i 14 punti in cui l’unità didattica è divisa (ogni fase di apprendimento è collegata ad una scheda/immagine che è visionabile nel documento originale):

Determinare il peso del carico:
-  “tenere conto di quanto indicato nella bolla di consegna o di pesatura;
- verificare nella tabella dei pesi relativa ai prodotti;
- pesare il carico con la bilancia sospesa;
- stimare il peso (richiede pratica ed esperienza)”.

Tenere conto dell'angolo al vertice:
- “agganciare i carichi con un angolo al vertice (angolo di inclinazione) il più acuto possibile.  Più l'angolo di inclinazione è acuto, minore è lo sforzo sopportato dagli accessori di imbracatura;
- osservare quanto riportato sulle etichette in merito alla portata degli accessori di imbracatura”;
-  ricordarsi che “quando la massa è sorretta da una braca a quattro bracci, solo due di questi sostengono effettivamente il carico”.

Utilizzare tutti i punti di presa presenti sul carico:  “le macchine, i manufatti in calcestruzzo e altre parti di costruzioni sono provvisti di punti di presa. Agganciare e movimentare i carichi sempre da questi punti”.

Proteggere le imbracature dagli spigoli vivi: “tra le brache e gli spigoli vivi del carico interporre sempre una protezione o uno spessore”.

Forche pallet:
- “utilizzare cinghie, funi o catene;
- se possibile, trasportare i carichi sul pallet;
- le forche devono essere adatte alle dimensioni del pallet;
- il carico deve essere legato saldamente in modo da non perdere alcun pezzo e deve essere appoggiato fino in fondo alle forche;
- con il carico sollevato le forche pallet devono essere leggermente inclinate all'indietro”;
- ricordarsi, prima del trasporto, di  “rimuovere dalle forche eventuali residui di neve o ghiaccio”.

Catasta unica di assi:
- “imbracatura ideale: cinghie;
- trasportare la catasta con una braca a due bracci.  La merce deve essere imbracata ben stretta e a senso alternato;
- i ganci devono trovarsi sopra la catasta con l'imbocco verso l'esterno”.

Catasta doppia di assi: eseguire l'imbracatura come per la catasta unica ricordando che “le cataste doppie devono essere sempre più alte che larghe”.
 
Fascio di ferri di armatura:
- “imbracatura ideale: funi o catene;
- avvolgere due volte il fascio sullo stesso lato con una braca a due bracci;
- l'imbocco dei ganci deve essere rivolto verso l'esterno;
- una volta imbracato, il fascio deve piegarsi il meno possibile”.
 
Ferri di armatura singoli:
“appoggiare i ferri di armatura su un legno squadrato e fissarli con filo di ferro o cordino. Eseguire l'imbracatura come per il fascio di ferri di armatura”.

Reti di armatura:
- “imbracatura ideale: funi o catene (braca a quattro bracci);
- far passare le funi o le catene della braca tra le maglie delle reti e agganciarle tutte assieme;
- l'imbocco dei ganci deve essere rivolto verso l'esterno”.

Reti di armatura singole:
- “imbracatura ideale: funi o catene (braca a quattro bracci);
- agganciare la rete dalle maglie;
- l'imbocco dei ganci deve essere rivolto verso l'esterno;
- una volta imbracata, la rete deve essere piegarsi il meno possibile”.
 
Barelle per puntelli:
- “utilizzare funi o catene (a due bracci);
- imbracare la barella lungo i montanti verticali e i sostegni;
- l'imbocco dei ganci deve essere rivolto verso l'esterno;
- imbracare i singoli puntelli come per i il fascio di ferri di armatura”;
- ricordarsi che “il fascio di tubi deve essere compatto anche all’interno”.

Tubi in calcestruzzo (senza punti di presa): “afferrare solo con morse o tenaglie che non possono aprirsi da sole. Fissare sempre sia le morse che le tenaglie”.

Cassetta porta-attrezzi:
- “imbracatura ideale: cinghie, funi o catene per i contenitori di trasporto;  cinghie per le casse di legno;
- trasportare gli attrezzi e i materiali di piccole dimensioni in contenitori stabili;
- avvolgere in modo stretto e a senso alternato la cassetta con la braca a due bracci; non effettuare l'imbracatura a partire dalle maniglie di presa”;
- ricordarsi che “le cassette portaattrezzi non devono mai essere lasciate sospese ad una gru”.
 
Ricordiamo in conclusione che nel documento di Suva è presente un modulo per documentare la formazione e l’addestramento dei lavoratori e diversi suggerimenti ai formatori per un idoneo utilizzo dell'unità didattica.
 
N.B.: Gli eventuali riferimenti legislativi contenuti nel documento originale riguardano la realtà svizzera, i suggerimenti indicati possono essere comunque di utilità per tutte le aziende.


Suva, Unità Didattica “Scegliere gli accessori di imbracatura adatti. Guida destinata al settore principale dell'edilizia e delle imprese affini” (formato PDF, 2.18 MB).



Tiziano Menduto
 
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento




Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Utente:
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!