Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
esporta articolo in PDF

L'accesso ai propri dati deve essere sempre gratuito

Redazione
 Redazione
 Privacy
22/12/1999: Lo ha stabilito l'Autorità garante della privacy, accogliendo il ricorso di un cittadino che richiedeva gratuitamente copia delle proprie radiografie.
Per visualizzare questo banner informativo è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
Ogni cittadino deve poter accedere ai propri dati senza alcuna spesa, ma nel caso in cui si richiedano informazioni che, in seguito ad una ricerca, si rivelno inesistenti, il richiedente è tenuto a pagare le spese sostenute per effettuare la ricerca.
I dati possono essere forniti su supporto cartaceo o informatico, ma qualora ciò non sia possibile è necessario fornirne una copia.
Lo afferma l'Authority per la privacy chiamata a pronunciarsi riguardo al caso di un ex-paziente di un ospedale che, avendo chiesto di poter accedere ai dati contenuti nei propri esami radiografici, si era visto presentare il conto per la copia della radiografia.

Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Hai qualcosa da dire su questo articolo? Aggiungi ora il tuo commento


Ad oggi, nessun commento è ancora stato inserito.
Nome e cognome: (obbligatorio)
Email (se vuoi ricevere l'avviso di altri commenti)
Inserisci il tuo commento:(obbligatorio)

Leggi anche altri articoli sullo stesso argomento:


Forum di PuntoSicuro Entra

FORUM

Quesiti? Proponili nel FORUM!